Braun Atelier 3 Enhanced – it

Braun Atelier 3 Enhanced

Braun Atelier 3 Enhanced

Il miglior ricevitore a valvole costruito dalla BRAUN

Questa è una recensione davvero speciale. Infatti, il dispositivo in esame non è solo uno dei migliori ricevitori stereo a valvole costruiti in Germania negli anni '60. Non solo è il dispositivo che ha un design scioccante, moderno e razionale rispetto agli altri apparecchi del tempo. Ma questo dispositivo è stato migliorato da noi nei suoi punti essenziali. Il risultato è spettacolare.

Ma cominciamo dall'inizio. La sezione del ricevitore rappresenta il massimo della produzione a valvole della Braun. Appartiene alla classe dei più grandi ricevitori tedeschi come Telefunken Opus 2550, Nordmende 3004, Graetz Stereo Unit 250, Saba Studio I ecc.

La ricerca principale fatta su questo apparecchio è finalizzata  alla semplificazione dei circuiti elettrici (oggi è un principio abbastanza comune, ma nel 1961 fu necessaria una notevole lungimiranza). A differenza di altri dispositivi, il circuito di feedback sullo stadio amplificatore è ridotto ad una sola resistenza (evidenziata in rosso), mirando a una bassa distorsione e ad una eccellente trasparenza musicale.

Il circuito di controllo dei suoni è canonico: un circuito Baxandall molto efficiente ed equilibrato (evidenziato in giallo). Permette il controllo del suono senza cambiare la fase del segnale in base alla posizione dei potenziometri.

Il circuito del Loudness (evidenziato in verde) è estremamente semplice e studiato per una corretta enfasi delle basse frequenze. La qualità del suono è altrettanto buona di Telefunken, Nordmende, Grundig e Graetz dello stesso livello, forse ancora più raffinata. Sono sicuramente necessari altoparlanti ad alta efficienza. Questo apparecchio, nella versione elaborata, è prezioso sia per il suo design mozzafiato che per le sue prestazioni.

 

Braun Atelier 3 Enhanced

- Banda di frequenza FM estesa a 104 MHz.
- Nuovo giradischi Dual dell'epoca, dotato di antiskating e regolazione del peso della testina.
- Decoder stereo ultrasilenzioso
- Stadio finale con componenti a bassissimo rumore
- Ricevitore Bluetooth incorporato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

ESTENSIONE BANDA FM

La frequenza della banda FM è stata estesa a 88 - 104 MHz

CONTINUA >

GIRADISCHI AGGIORNATO

Nuovo giradischi Dual dell'epoca, dotato di antiskating e regolazione del peso della testina.

CONTINUA >

AMPLIFICATORE MIGLIORATO

Amplificatori con nuovi componenti passivi ultra silenziosi

CONTINUA >

DECODER STEREO

Decoder Stereo ultra silenzioso

CONTINUA >

BLUETOOTH

Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Banda di Frequenza FM allargata a 88 - 104 MHz. Le radio a valvole prodotte in Germania negli anni 50/60 sono famose in tutto il mondo per la loro eccellente sonorità, la bellezza delle loro finiture, la robustezza ed il loro standard di costruzione senza compromessi.
Purtroppo la banda FM di estende dai  87.5 ai 100 MHz  per cui ricevono solo alcune stazioni.
Dopo attenti studi ed un gran numero di prove siamo stati in grado di allargare la banda ricevibile da 88 a 104 MHz.
Naturalmente abbiamo dovuto ricostruire anche la scala parlante, identica all'originale, fatta con gli stessi materiali e le stesse tecniche, ma con il nuovo intervallo di frequenza.
Il risultato è perfetto. Un apparecchio originale ma con la possibilità di ascoltare qualsiasi stazione in qualsiasi parte del mondo.

- Nuovo giradischi d'epoca con anti-skating regolazione testina - Il giradischi originariamente installato su questa bella macchina è veramente inadeguato. Nel 1962 si poteva trovare di meglio. Ma per ragioni di spazio, estetica e penso, anche economia, è stato installato un modello BRAUN PC4.
Il nuovo giradischi montato è stato prodotto da Dual ed è un modello molto particolare. Ha una serie di caratteristiche che hanno permesso, e hanno reso disponibili, il trapianto.
Caratteristiche di compatibilità:
- Solo pochi anni più recente del Braun
- dimensioni e peso abbastanza simili al giradischi originale.
- Cartuccia Piezo. Quindi funziona perfettamente con lo stadio preamplificatore Braun
Caratteristiche di miglioramento:
- Regolazione del peso della cartuccia
- Regolazione anti-skating
E 'stato necessario un importante lavoro di aggiustamento del pannello superiore, ma il risultato è perfetto. Sembra nato così.

- Miglioramento dell'amplificatore - Nuove resistenze a film metallico di alta qualità assumono il posto delle vecchie resistenze impasto di carbone. I vecchi condensatori sono completamente rinnovati con con altri caratterizzati da perdite parassite molto basse (ESR). È stata utilizzata una grande attenzione nella direzione del montaggio dei componenti. Tutti i miglioramenti sono sostanziali.

- Decoder Stereo ultra silenzioso - Un decoder stereo è stato introdotto tra gli stadi RF e BF. Su tali apparecchi normalmente il decoder non è presente. Si tratta di un decodificatore sviluppato appositamente per questa unità da un ingegnere tedesco con cui lavoro. Il livello di rumore introdotto è molto basso. Il crosstalk è perfettamente calibrato. Con corrette condizioni di ricezione il risultato è una ricostruzione accurata della fase sonora.

Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Rams-London

Curiosa immagine del 2004 dove si vede Dieter Rams mentre sta installando il padiglione dedicato alla 'The New Electronics' nella manifestazione "Designing Modern Life" tenuta all'interno del Design Museum di Londra.

London Design Museum Rams

Design Museum of London

Bibliografia breve

- Walter Gropius, The new architecture and the Bauhaus, Cambridge, M.I.T. Press, 1968, ©1965.
- Gropius - Marston Fitch, Walter Gropius, New York, G. Braziller, (The masters of world architecture series), 1960.
- Magdalena Droste; Angelika Taschen, Bauhaus 1919 - 1933, Ko?ln Taschen 2002,
- Reissinger; Robinson; Siebenbrodt, Bauhaus Weimar - designs for the future, Ostfildern-Ruit : Hatje Cantz Publishers, 2000.
- Jaeggi-Schwaiger, Fagus: industrial culture from Werkbund to Bauhaus, New York , Princeton Architectural Press, 2000.
- Hans-Joachim Braun, The German economy in the twentieth century (The German Reich and the Federal Republic), Routledge, New York 1990.
- Jonathan M Woodham, Twentieth century design, Oxford University Press, Oxford 1997.
- Nigel Whiteley, Design for society, London, Reaktion Books, 1998.

Web:
- http://www.bauhaus.de/
- http://designmuseum.org/design/dieter-rams
- http://gizmodo.com/5411868/dieter-rams-gallery/gallery/10
- http://www.formguide.de/en/designers/overview/peter-keler/

BAUHAUS E ANNI '60

 

 

 

Il 1961 è uno degli anni "crocevia" della storia del Novecento. In quell'anno assistiamo ad avvenimenti che segneranno profondamente, nel bene e nel male, l'Europa.
In Germania, specialmente, il 1961 vede la costruzione del muro di Berlino, simbolo di una divisione che parte da Berlino e coinvolge l'intero mondo. La logica dei blocchi contrapposti conoscerà asprezze tali da portarci sull'orlo della catastrofe nucleare, in occasione della crisi di Cuba, solamente due anni dopo.
Ma il 1961 è l'anno che apre la conquista dello spazio e la crescita esponenziale della ricerca scientifica. Yuri Gagarin, il 12 aprile 1961, con la Vostok 1, è il primo uomo nello spazio, in orbita intorno alla terra.
E'un anno straordinario anche per la cultura. Ivo Andric vince il premio Nobel per la letteratura, nella Scuola di Francoforte Karl Popper e Theodorn Adorno si scontrano in merito al metodo della ricerca scientifica nel famoso "Positivismusstreit", ossia lo scontro tra positivismo e materialismo dialettico, che condizionerà il dibattito epistemiologico futuro. Si suicida Hemingway, e Primo Levi scrive "La tregua", cronaca di un ritorno nel mondo dei vivi dopo l'inferno del lager.
E' anche l'anno del boom economico, e la ricostruzione dell'Europa distrutta dalla II guerra mondiale, proseguita per tutti gli anni Cinquanta, è alla base di un periodo di espansione economica senza precedenti. Nasce la società del benessere, e la Germania è in prima fila.
La cultura tedesca riscopre Weimar, e gli esponenti dell'avanguardia artistica e teatrale, come Brecht. Nel 1961 Walter Gropius, fondatore nel 1919 della tendenza rivoluzionaria dell'architettura Bauhaus, fonda a Darmstad l'Archivio Bauhaus. La Bauhaus, nata nel 1919, e stroncata definitivamente dall'avvento di Hitler, viene riscoperta nei primi anni Sessanta dalla nuova generazione cresciuta nel duro dopoguerra. E' l'inizio di una rivelazione per gli architetti degli anni Sessanta, che riscoprono le linee essenziali della concezione del grande architetto tedesco. L'abitazione come l'oggetto di arredo diventano la realizzazione finale di un processo di costruzione mentale, ideativa e infine pratica, che coniuga assieme tecnica, ergonomia ed essenzialità, in una fusione stilista assolutamente innovativa .
I nuovi concetti della costruzione entrano nelle grandi aziende attraverso l'assunzione dei designers, una figura professionale nuova che arriva a condizionare le linee di produzione. Ecco che gli oggetti prodotto e messi in vendita vengono visti in una visione "totale" del prodotto, ossia come sintesi di tecnica e immagine.
Nasce il design moderno, così come lo intendiamo ora.
La Braun è una delle prime a investire in design. Il migliore designer è stato Dieter Rams che fu allievo di Otto Apel ( Apel fu per dieci lunghi anni il principale assistente di Albert Speer, l'architetto di Hitler, divenuto in seguito ministro degli armamenti del Reich. Dopo la guerra venne assunto dagli americani per modernizzare le tecniche edilizie in USA).
Rams iniziò un lavoro di ricerca stilistica che lo portò a sviluppare il concetto dell'essenzialità ergonomica, condensata nel suo aforisma "Weniger, aber besser", ossia "Meno, ma meglio" o anche, liberamente, "Meno, purchè migliore". Evidenti nei suoi lavori influenze della Bauhaus, e in particolare di Peter Keler, del quale ha tradotto nelle elengati e semplicissime linee delle sue creazioni i concetti di spazialità e di linearità di opere come "Culla", del 1922.

Carlo Giacchin

Dieter Rams Paris.jpg

Dieter Rams al Vitsœ - Paris

Le dieci regole di un buon design secondo Dieter Rams

• Un buon design è innovativo.
• Un buon design rende un prodotto utile.
• Un buon design è esteticamente piacevole.
• Un buon design ci aiuta a capire un prodotto.
• Un buon design è discreto.
• Un buon design è onesto.
• Un buon design è durevole.
• Un buon design da importanza ad ogni dettaglio.
• Un buon design è interessato all'ambiente.
• Un buon design richiede la minor progettazione possibile.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1961/65
Supereterodina IF 455/10700
8 Circuiti AM, 12 Circuiti FM
Gamme d'onda: LW, MW, SW, FM
Tensione di funzionamento (CA) 110; 125; 160; 220 Volts
Dimensioni (LHD): 562 x 195 x 280 mm / 22.1 x 7.7 x 11 inch
Peso netto: 13 kg / 28 lb 10.1 oz (28.634 lb)
11 Valvole: ECC85 ECH81 EF89 EBF89 EM84 ECC83 ECC83 EC92 EC92 ELL80 ELL80

Antenna rotante in ferrite per le bande AM

CONTROLLO TONI

Il sistema di controllo dei toni è di tipo Baxandall come descritto nel commenti iniziale. La rete è logaritmica ed i potenziometri anche, come nel progetto originale Baxandall.

ORIENTAMENTO ANTENNA

Antenna in ferrite rotante con finestra che ne indica la posizione.
L'antenna in ferrite si ruota con la manopola grande dietro alla manopola del volume.
All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite orientabile per la ricezione AM.
La sensibilità in ricezione con le antenne interne è discreta.
Usando un'antenna esterna la sensibilità è notevole.

Braun Atelier 3 Enhanced

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per la banda FM.
La manopola della sintonia è una sola ma un selettore commuta su sistemi di cavi di acciaio e pulegge separati a seconda della banda.

Il movimento è trasferito a ciuscuno dei due meccanismi con un sistema di pulegge ed ingranaggi separati.

INDICATORE DI SINTONIA

L'occhio magico è nuovo

Braun Atelier 3 Enhanced

COMANDI

Braun Atelier 3 Enhanced

A sinistra si trova il comando del volume con loudness incorporato.
Procedendo verso destra incontriamo la manopola del controllo dei toni acuti e quella dei toni bassi.
Sopra vediamo l'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.
Troviamo poi la scala delle FM e delle bande AM per le Onde Lunghe, Medie, Corte.
Sotto la scala vediamo nell'ordine i tasti di accensione, esaltazione toni medi, AFC (Controllo automatico di frequenza), Stereo/Mono, Fono, i tasti per sintonizzarsi sulle Onde Lunghe, Antenna in ferrite, Medie, Corte, FM.
Ancora a sinistra troviamo partendo dall'alto la manopola della sintonia, il cui movimento è molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.
Sotto troviamo alto la manopola del controllo del volume dell'ingresso Fono se connesso ad una sorgente monofonica, il controllo di Bilanciamento ed il comando di rotazione dell'antenna in ferrite ..

Braun Atelier 3 Enhanced

LATO POSTERIORE

Uscita per altoparlanti esterni.

Ingresso giradischi e registratore o lettore CD

Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

IL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA IMMAGINE FINALE
Braun Atelier 3 Enhanced

Lascia un commento