GBC Halifax FV-81 GBC - it

GBC Halifax FV-81 – it

GBC STEREO HALIFAX FV-81

GBC HALIFAX FV-81

Il GBC HALIFAX FV-81 è stato progettato, realizzato e commercializzato dalla GBC come il loro modello di punta.
Veniva pubblicizzato come "Impianto stereofonico ad alta fedelta dalle prestazioni eccezionali".
Curiosa anche la definizione del mobile tipo "drop-down", in sostanza un mobile richiudibile. Ed interessante anche la precisazione che il mobile poteva essere appeso alla parete.
A tale scopo abbiamo provveduto a mettere viti posteriori rinforzate.
I due amplificatori sono costituiti ciascuno da un triodo-pentodo ECL86, la massima evoluzione della serie di tubi ECLxx.
Il triodo è usato come preamplificatore ed il pentodo come stadio finale. La potenza dichiarata è di 3 W per canale.
Può sembrare poca, ma non è così. Gli altoparlanti, di produzione italiana, della IREL, sono molto efficienti. Il rinforzo delle casse solidali con il mobile aumentano ulteriormente l'effetto complessivo.
Questo mobile sonorizza efficacemente una stanza di medie dimensioni.
Non è consigliabile l'utilizzo con un subwoofer passivo a causa dell'attenuazione che sarebbe introdotta dal filtro crossover di quest'ultimo.
Questo apparecchio si presta molto bene per l'ascolto di musica Jazz, strumentale, new age, etnico in genere.
Metal e generi musicali che necessitano di una dinamica molto spinta sono un pò troppo ammorbiditi dalle ECL86.

Del giradischi parlerò più avanti.

Questo apparecchio è stato naturalmente dotato di Bluetooth. Il modo migliore e praticamente obbligato di usarlo.
Utilizzando un qualsiasi dispositivo, smarthphone, Ipad ecc. è possibile ascoltare qualsiasi radio del mondo, qualsiasi compilation, trasmissione in podcast, CD e così via.
Il suono naturalmente è quello delle valvole.

GBC Halifax FV-81

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

PIATTAFORMA MULTICONNESSIONE
Ogni radio viene equipaggiata con uno speciale cavo che permette la connessione con qualsiasi sorgente digitale.

READ MORE >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Ricevitore Bluetooth integrato - Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.
- Piattaforma Multi Connessione - L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

 

GBC Stereo Halifax FV-81

Jacopo castelfranchi

LA STORIA

GBC è l'acronimo di Gian Bruto Castelfranchi, che nel 1958 fonda l'azienda allo scopo di commercializzare accessori di strumenti musicali e materiale correlato.
E' però il figlio Jacopo che farà diventare la GBC la più grande azienda di commercializzazione di materiali e prodotti elettronici d'Italia, e non solo.
Jacopo entra nell'azienda del padre nel 1946 iniziando ad espandere il numero di prodotti rappresentati allargandosi al campo dei componenti elettronici, valvole, componenti passivi, e diverse apparecchiature come registratori, giradischi ecc. 

L'azienda si espande e si diversifica e nel 1957 nasce il periodico Selezione di Tecnica Radio TV per la quale viene creata la  J.C.E., Jacopo Castelfranchi Editore. Da non confondere con la rivista Selezione Radio, edita dal 1951.

Nel 1962 la sede principale si sposta a Cinisello Balsamo per questioni di spazio.

Nel 1970 la rivista diventa Sperimentare Selezione di Tecnica Radio TV
Nel 1970 diventa distributore della Sony per l'Italia e e successivamente crea un joint venture con la stessa.
I punti vendita in Italia raggiungono la massima espensione superando i 150 negozi.

La GBC progetta e realizza anche in proprio sistemi audio ad alta fedeltà e televisori.
In questi anni la GBC commercializza anche scatole di montaggio con i marchi "High kit" e "Amtron"
Negli anni successivi diventa anche importatore di Bang&Olufsen, Sinclair e Goldstar.

Nel 1980 la GBC viene venduta.

 

GBC Stereo Halifax FV-81

GBC Stereo Halifax FV-81

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Anno di produzione: 1965

Potenza d'uscita: 3 + 3 W

Giradischi: ELAC 160

Altoparlanti
:
2 mid-woofer ellittici a cono
2 tweeter a cono

Dimensioni
(LAP): ... mm / 27.6 x 17.9 x 10.8 inch

Peso netto
: ... kg / 39 lb 10.4 oz

Valvole
: 2 x ECL86

GIRADISCHI ELAC 160

Il giradischi è un ELAC KST106 semiautomatico con testina piezoelettrica stereofonica.
Il giradischi è abbastanza silenzioso per l'epoca. E' molto facile da usare.
Può riprodurre dischi a 16-33-45-78 giri sia in modalità manuale che automatica. E' dotato inoltre di cambiadischi.
Può posizionarsi inoltre automaticamente su dischi da 30-25-17 pollici di diametro.
La testina ELAC ha due posizioni 33-78 giri, con due diametri differenti della puntina.
La risposta in frequenza è linear su tutta la banda udibile. 
Il complesso giradischi/testina erano veramente ottimi all'epoca.
Tuttavia il peso delle testine piezoelettriche va dai 5 agli 8 grammi. Questo costringeva i costruttori ad applicare antiskating della stessa forza in grammi.
L'insieme, peso/antiskating così elevati alla lunga rovina i dischi in vinile. Per cui io ne sconsiglio l'uso con LP particolarmente preziosi o rari.

GBC Stereo Halifax FV-81

ALTOPARLANTI

Gli altoparlanti sono quattro, due per diffusore.
Il tweeter a cono in cellulosa di 10 cm di diametro è del tipo chiuso posteriormente. Questo tipo di costruzione lo rende completamente indipendente dalle variazioni di pressione generate dal woofer. Questo garantisce una riproduzione limpida e priva di distorsione.
Il filtro a 6 dB/ottava è molto semplicemente costituito da un condensatore di buona qualità.

Il taglio del woofer è invece affidato esclusivamente alle caratteristiche meccaniche dello stesso.
Sopra una certa frequenza, verosimilmente intorno ai 5-6000 Hz, l'attenuazione con cui sono riprodotti gli acuti è tale da costiture un filtro naturale.
Questo modo di fare i filtri, molto comune all'epoca, oltre ad essere molto economico produceva una riproduzione praticamente da monovia, con il grande vantaggio della focalizzazione dell'immagine sonora.

GBC Halifax FV-81
GBC Halifax FV-81

COMANDI

 

Iniziando dal basso troviamo i comandi dei controlli di tono: Bassi ed Acuti
Sopra si trova il controllo di accensione e del volume
Ancora sopra troviamo il controllo del bilanciamento tra i canali destro e sinistro.
Ancora più in alto troviamo l'ingresso per dispositivo esterno, Registratore, Lettore CD ecc.
Sulla stessa linea troviamo le uscite per diffusori esterni.

GBC Halifax FV-81

IL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA NOTTURNA FINALE
GBC Halifax FV-81
grundig 3035W/3D 3035 3d klang - it

Grundig 3035 – it

Grundig 3035 3D Klang

Grundig 3035 3D Klang

La Grundig 3035 3D Klang è un apparecchio classificato di Classe media della Grundig.
Anche in questo caso, come in altre macchine della serie 3xxx, questo apparecchio è particolarmente interessante.
In assoluto la cosa che mi ha colpito di questo apparecchio è la eccezionale riproduzione del parlato. Non che la musica non sia ben riprodotta, ma le trasmissioni dove la presenza dello speaker è preponderante sono veramente impressionanti.
La voce è presente, euilibrata, molto in primo piano. Sono intellegibili tutte le sfumature, come anche i difetti o le abitudini dello speaker.
A mio avviso questo apparecchio è adatto al "radioascoltatore tipo", il quale accende la radio la mattina e la spegne la sera, ascoltando, senza soluzione di continuità, radiogiornali, radiocronache, interviste e musica.

Lo stadio finale è un classico Classe A con EL84 come finale e la sezione triodo di una EABC80 come preamplificatore.
L'apparecchio è dotato di 4 altoparlanti, di cui un tweeter frontale elettrostatico.

Nella parte posteriore della radio è visibile lo zoccolo per collegare un comando remoto, con il quale si può accendere l'apparecchio, regolarne il volume ed inserire alcune equalizzazioni predefinite.
Tutto questo non è certo una dotazione da apparecchi di classe media, ma ben superiore.

Il mobile ha dimensioni importanti, che garantiscono una notevole separazione tra l'emissione frontale dell'altoparlante, e quella posteriore. Gli altoparlanti di queste radio sono montati in una configurazione "quasi open Baffle", per cui una grande superficie di separazione è molto importante per una riproduzione efficiente delle note basse.
Il suono è pieno e corposo, ma la chiarezza di riproduzione degli strumenti solisti e della voce sono veramente il punto forte dell'apparecchio.

grundig 3035W/3D

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

PIATTAFORMA MULTI CONNESSIONE
Ogni radio viene equipaggiata con uno speciale cavo che permette la connessione con qualsiasi sorgente digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Ricevitore Bluetooth integrato - Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.
- Piattaforma Multi Connessione - L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA STORIA

1945 - Subito dopo la guerra la richiesta di radio riparazioni è molto elevata. Max Grundig costruisce le prime due apparecchiature: il provavalvole Tubatest tube ed il tester Novatest.
1947 - Inizia la vendita di Radio in scatola di montaggio, la Heinzelmann. L'unità è la base del successo, vengono venduti più di 15.000 esemplari.
1950 - Iniziano in Germania le trasmissioni in FM dettando nuove esigenze nel settore delle apparecchiature radio. Grundig lancia la 380W sul mercato.
1952 - Iniziano in Germania le trasmissioni del primo canale TV. Dopo intense ricerche Grundi lancia sul mercato il suo primo TV, l'FS080. Nello stesso anno viene commercializzato il primo registratore portatile, il Reporter 500L.
1956 - Dopo una serie ininterrotta di radio sempre più belle e performanti viene prodotta la Grundig 5080 dotata di un equalizzatore a 5 bande con controllo visivo della curva di equalizzazione.
1965 - Viene aperta una nuova fabbrica a Braga, in Portogallo. Inizia la produzione della fortunatissima serie Satellit, con il modello 205. Questo prodotto segna l'inizio della produzione di ricevitori Grundig multibanda di elevata qualità.
1970 - Inizia la commercializzazione dei diffusori sferici Audiorama 7000 con dodici altoparlanti all'interno di un diffusore sferico.
1976 - Grundig produce il registratore semi-professionale TS 1000.
1980 - Grande successo di due prodotti ai massimi livelli dell'HIFI, il sintonizzatore ST 6000 ed i diffusori Monolith dotati di 22 diffusori dinamici.
1984 - Alla fine di una pesante diminuzione delle vendite Philips aumenta la sua partecipazione in Grundig ed assume la direzione aziendale.
1997 - Philips esce dalla partecipazione in Grundig.
2003 - Vengono avviate le procedure di fallimento dell'azienda.
2008 - Il gruppo turco Koç Holding prende il totale controllo di Grundig Multimedia B.V.

Courtesy of: Grundig

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1955/56
Supereterodina IF 468/10700
7 Circuiti AM
11 Circuiti FM
Gamme d'onda: Onde Medie (OM), Onde Lunghe (OL), Onde Corte (OC), FM (UKW)
Altoparlanti:
1 largabanda ellittico
2 mid-tweeter ellittici
1 Tweeter elettrostatico
Dimensioni (LAP): 620 x 390 x 263 mm / 24.4 x 15.4 x 10.4 inch
Peso netto: 13 kg / 28 lb 10.1 oz
7 Valvole:
ECC85 ECH81 EF89 EABC80 EM85 EL84

grundig 3035W/3D

CONTROLLO TONI CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni è molto efficiente. Sopra le grandi manopole dei controlli di tono troviamo una scala che si illumina progressivamente di rosso indicando l'enfasi data alla banda su cui agiscono.
La manopola del controllo degli acuti è collegata a due funicelle, una per il movimento dell'indicatore della posizione del controllo stesso ed un'altra che variava la posizione della ferrite nei trasformatori MF facendo variare la pendenza della campana del trasformatore stesso. In tal modi si attenuavano/accentuavano i toni acuti già prima dell'arrivo nello stadio amplificatore BF. Il controllo di tono interveniva poi normalmente con il potenziometro sullo stadio amplificatore di tensione.

ANTENNE

Antenna rotante in ferrite per le Onde Medie e Lunghe con finestra che ne indica la posizione e che si illumina premendo il tasto FA.
L'antenna in ferrite si ruota con la manopola grande dietro alla manopola del volume,

All'interno del mobile è presente inoltre un dipolo per la ricezione FM e delle Onde Corte.
La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona.
Usando un'antenna esterna la sensibilità è ancora maggiore.

Grundig 3035W/3D

CONTROLLO DI SINTONIA

Il sistema di sintonia è un pezzo di meccanica pregiata.
L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per quella FM.
La manopola della sintonia è una sola ma un selettore commuta su sistemi di cavi (tutti di acciaio) e pulegge separati a seconda della banda.

Qui a fianco lo schema dei comandi di sintonia.

Grundig 3035W/3D

INDICATORE DI SINTONIA

L'occhio magico naturalmente è stato sostituito

grundig 3035W/3D

ALTOPARLANTI

Gli altoparlanti sono quattro. Frontalmente sono sistemati un grande altoparlante a larga banda ed un tweeter elettrostatico.
Ai lati sono stati collocati due mid-tweeter ellittici. In questo modo da qualsiasi posizione si ascolti la radio il suono è sempre limpido e rotondo.
Naturalmente questo apparecchio non dovrebbe essere collocato in una libreria o in un mobile che ne copra le superfici laterali.

Grundig 3035 3D Klang

FERN-DIRIGENT

Connessione per comando a distanza (fern-dirigent) che permette di controllare l'accensione, il volume e l'equalizzazione.
Qui sotto, a destra, è possibile vedere lo schema del "telecomando".
Non è facile da trovare, ne sono stati venduti pochissimi in Italia, la quotazione del (fern-dirigent) va dai 350 € in su.

Grundig 3035 3D Klang

Grundig 3035 3D Klang

COMANDI

grundig 3035W/3D

A sinistra si trova il comando del volume (con loudness incorporato).
Assialmente al Volume si trova il comando di rotazione dell'antenna in ferrite.
Si vede l'indicatore della posizione dell'antenna.
La scala AM per le Onde Corte, Medie e Lunghe.
La scala FM.
L'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.

Sotto da sinistra troviamo nell'ordine i tasti di accensione, giradischi.
Il tasto per sintonizzarsi sulle Onde Lunghe, Medie, Corte, FM, FA (FerriteAntenne).
Sotto ogni tasto è indicata la banda di frequenza interessata.
Vi è infine la manopola della sintonia, il cui movimento è molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.
Sotto ancora troviamo le due grosse manopole del controllo dei bassi e degli alti.

LATO POSTERIORE

Connessione per comando a distanza (fern-dirigent) !

Uscita per altoparlanti esterni.

Ingresso giradischi (tonabnehmer)

Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

IL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA NOTTURNA FINALE
grundig 3035W/3D
Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80 german radios - it

Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80 – it

KÖRTING NECKERMANN STEREO STEUERGERÄT 821/80

KÖRTING NECKERMANN STEREO STEUERGERÄT 821/80

La linea molto elegante e di dimensioni compatte rispetto ad altri sintoamplificatori dell'epoca rendono questo sintoamplificatore facilmente collocabile in ambienti moderni o con stili minimalisti.
Si tratta del più prestigioso apparecchio prodotto dalla Körting-Neckermann in quegli anni. La Körting divenne poi famosa per i suoi eccellenti (e costosi) televisori per poi finire assorbite, come gran parte delle aziende tedesche, da capitali stranieri, in questo caso sloveni e produrre le elettroniche più svariate.
L'uso dell'apparecchio è semplicissimo, non essendo questi volutamente dotato di filtri, compensazioni, automatismi ed altro. Pochi ma efficienti controlli, Alti, Bassi, Volume e Balance oltre ai cambi di sintonia ovviamente.
In particolare il controllo di toni, di tipo Baxandall è estremamente efficiente. Si tratta dello stesso tipo di controllo usato tutt'oggi negli amplificatori ad alta fedeltà.

Korting-Neckermann 821-80

A proposito del balance è stato ottenuto con una soluzione circuitale particolare, infatti il controllo è stato messo dopo il trasformatore d'uscita, sul circuito di controreazione. Si ottiene un controllo di bilanciamento che è possibile calibrare con molta precisione. Per contro anche ruotando la manopola tutta da un lato, il canale non va a zero.

Korting-Neckermann 821-80

STEREO DECODER

L'apparecchio è dotato del raro Stereo Decoder che permette di ascoltare in stereofonia le trasmissioni FM Stereo.

CONTINUA >

ALTOPARLANTI SEPARATI

E' possibile collegare qualsiasi diffusore acustico preferibilmente ad alta efficienza.

CONTINUA >

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

CONNESSIONE A DISPOSITIVI DIGITALI
Ogni apparecchio viene dotato di un cavo adattatore per connettere qualsiasi dispositivo digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Altoparlanti separati - Poter utilizzare diffusori separati  è una possibilità importante per ricevitori stereofonici. In questo modo è possibile accoppiare al ricevitore i diffusori più adatti alle esigenze di spazio, di design o di prestazioni acustiche. I diffusori più adatti sono analizzati in seguito, nella sezione altoparlanti.

- Stereo Decoder - L'apparecchio è dotato di Decoder Stereo integrato. Questo permette di ascoltare in stereofonia le stazioni che usano tale sistema trasmissivo. Molti ricevitori stereofonici non sono dotati di Multiplexer per cui funzionano in stereofonia soltanto quando si seleziona l'ingresso Giradischi/Registratore/Aux. Tali ricevitori, nell'ascolto della radio, inviano ad entrambi i canali lo stesso segnale, per cui l'ascolto è monofonico. Non è il caso della Concertino 2380 che è totalmente stereofonica.

- Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

- Connessione MultiPiattaforma - Con l'apparecchio viene fornito un cavo adattore di impedenza per connettere qualsiasi sorgente digitale, come Iphone, Smartphone, Computer, CD Player ecc. Questo cavo appositamente costruito adatta le differenti impedenze delle moderne apparecchiature digitali. Inoltre i due canali stereofonici vengono raccolti in un unico flusso senza aumentare il carico dellunità sorgente.

 

 

LA STORIA

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1965

N. di circuiti accordati:
10 Circuiti Mod. Amp. (AM)
17 Circuiti Mod. Freq. (FM)

Gamme d'onda:
AM - Medie, Corte, Lunghe, FM

Tensioni di funzionamento (CA): 110 - 220 Volt

Uscite per altoparlanti esterni

Dimensioni (LHP) : 540 x 200 x 235 mm
Peso netto: 9,3 kg

8 Valvole: ECC85, ECH81, EBF89, 2 x ECC83, EM84, 2 x ECLL800

Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80
Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80

ANTENNE

All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite accordata per la ricezione AM.

La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona.

Usando un'antenna esterna la sensibilità è notevole.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

Il sistema di sintonia è molto semplice e quindi molto robusto.
L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per quella di ciascuna delle due bande FM.

Infine vediamo i due indicatori della sintonia AM e di quella FM completamente separati uno dall'altro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

INDICATORE DI SINTONIA

L'occhio magico è nuovo.

E' presente anche l'indicatore delle stazioni che trasmettono in stereofonia

COMANDI

Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80

In alto a sinistra si trova l'indicatore delle stazioni stereo.
Sotto troviamo le scale delle onde Lunghe, Medie, Corte ed FM.
A Destra si vedono le due grosse manopole di sintonia concentriche ma separate per l'AM e per l'FM.
Sotto, partendo nuovamente dalla sinistra incontriamo il comando del volume (con loudness incorporato).

A seguire verso destra la manopola del bilanciamento dei canali destro e sinistro.
La manopola del controllo toni bassi.
La manopola del controllo toni acuti.
Segue il tasto per l'ascolto Stereo/Mono ed i tasti per la selezione delle sorgenti che sono nell'ordine FM, Giradischi, Registratore (premendo insieme i tasti TA e LW) Onde Lunghe, Medie, Corte e tasto ON/OFF.

Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80

LATO POSTERIORE

Uscite DIN per altoparlanti esterni.
Ingresso DIN giradischi
Ingresso/Uscita DIN per registratore.
Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

IL RESTAURO

LA CONSUETA IMMAGINE NOTTURNA FINALE
Korting Neckermann Stereo Steuergerät 821/80
Braun RCS9 braun - it

Braun RCS9 – it

Braun RCS9

Braun RCS9

Il miglior ricevitore a valvole costruito dalla BRAUN.
Si tratta dello stesso ricevitore montato sui modelli con giradischi Atelier 2 e 3.

Questo ricevitore rappresenta il massimo della produzione a valvole della Braun. Appartiene alla classe dei più grandi ricevitori tedeschi come Telefunken Opus 2550, Nordmende 3004, Graetz Stereo Unit 250, Saba Studio I ecc.

La ricerca principale fatta su questo apparecchio è finalizzata  alla semplificazione dei circuiti elettrici (oggi è un principio abbastanza comune, ma nel 1961 fu necessaria una notevole lungimiranza). A differenza di altri dispositivi, il circuito di feedback sullo stadio amplificatore è ridotto ad una sola resistenza (evidenziata in rosso), mirando a una bassa distorsione e ad una eccellente trasparenza musicale.

Il circuito di controllo dei suoni è canonico: un circuito Baxandall molto efficiente ed equilibrato (evidenziato in giallo). Permette il controllo del suono senza cambiare la fase del segnale in base alla posizione dei potenziometri.

Il circuito del Loudness (evidenziato in verde) è estremamente semplice e studiato per una corretta enfasi delle basse frequenze. La qualità del suono è altrettanto buona di Telefunken, Nordmende, Grundig e Graetz dello stesso livello, forse ancora più raffinata. Sono sicuramente necessari altoparlanti ad alta efficienza. Questo apparecchio, nella versione elaborata, è prezioso sia per il suo design mozzafiato che per le sue prestazioni.

Braun Atelier 3 Enhanced

- Banda di frequenza FM estesa a 104 MHz.
- Decoder stereo ultrasilenzioso
- Stadio finale con componenti a bassissimo rumore
- Ricevitore Bluetooth incorporato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

ESTENSIONE BANDA FM

La frequenza della banda FM è stata estesa a 88 - 104 MHz

CONTINUA >

AMPLIFICATORE MIGLIORATO

Amplificatori con nuovi componenti passivi ultra silenziosi

CONTINUA >

DECODER STEREO

Decoder Stereo ultra silenzioso

CONTINUA >

BLUETOOTH

Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Banda di Frequenza FM allargata a 88 - 104 MHz. Le radio a valvole prodotte in Germania negli anni 50/60 sono famose in tutto il mondo per la loro eccellente sonorità, la bellezza delle loro finiture, la robustezza ed il loro standard di costruzione senza compromessi.
Purtroppo la banda FM di estende dai  87.5 ai 100 MHz  per cui ricevono solo alcune stazioni.
Dopo attenti studi ed un gran numero di prove siamo stati in grado di allargare la banda ricevibile da 88 a 104 MHz.
Naturalmente abbiamo dovuto ricostruire anche la scala parlante, identica all'originale, fatta con gli stessi materiali e le stesse tecniche, ma con il nuovo intervallo di frequenza.
Il risultato è perfetto. Un apparecchio originale ma con la possibilità di ascoltare qualsiasi stazione in qualsiasi parte del mondo.

- Miglioramento dell'amplificatore - Nuove resistenze a film metallico di alta qualità assumono il posto delle vecchie resistenze impasto di carbone. I vecchi condensatori sono completamente rinnovati con con altri caratterizzati da perdite parassite molto basse (ESR). È stata utilizzata una grande attenzione nella direzione del montaggio dei componenti. Tutti i miglioramenti sono sostanziali.

- Decoder Stereo ultra silenzioso - Un decoder stereo è stato introdotto tra gli stadi RF e BF. Su tali apparecchi normalmente il decoder non è presente. Si tratta di un decodificatore sviluppato appositamente per questa unità da un ingegnere tedesco con cui lavoro. Il livello di rumore introdotto è molto basso. Il crosstalk è perfettamente calibrato. Con corrette condizioni di ricezione il risultato è una ricostruzione accurata della fase sonora.

Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Rams-London

Curiosa immagine del 2004 dove si vede Dieter Rams mentre sta installando il padiglione dedicato alla 'The New Electronics' nella manifestazione "Designing Modern Life" tenuta all'interno del Design Museum di Londra.

London Design Museum Rams

Design Museum of London

Bibliografia breve

- Walter Gropius, The new architecture and the Bauhaus, Cambridge, M.I.T. Press, 1968, ©1965.
- Gropius - Marston Fitch, Walter Gropius, New York, G. Braziller, (The masters of world architecture series), 1960.
- Magdalena Droste; Angelika Taschen, Bauhaus 1919 - 1933, Ko?ln Taschen 2002,
- Reissinger; Robinson; Siebenbrodt, Bauhaus Weimar - designs for the future, Ostfildern-Ruit : Hatje Cantz Publishers, 2000.
- Jaeggi-Schwaiger, Fagus: industrial culture from Werkbund to Bauhaus, New York , Princeton Architectural Press, 2000.
- Hans-Joachim Braun, The German economy in the twentieth century (The German Reich and the Federal Republic), Routledge, New York 1990.
- Jonathan M Woodham, Twentieth century design, Oxford University Press, Oxford 1997.
- Nigel Whiteley, Design for society, London, Reaktion Books, 1998.

Web:
- http://www.bauhaus.de/
- http://designmuseum.org/design/dieter-rams
- http://gizmodo.com/5411868/dieter-rams-gallery/gallery/10
- http://www.formguide.de/en/designers/overview/peter-keler/

BAUHAUS E ANNI '60

Il 1961 è uno degli anni "crocevia" della storia del Novecento. In quell'anno assistiamo ad avvenimenti che segneranno profondamente, nel bene e nel male, l'Europa.
In Germania, specialmente, il 1961 vede la costruzione del muro di Berlino, simbolo di una divisione che parte da Berlino e coinvolge l'intero mondo. La logica dei blocchi contrapposti conoscerà asprezze tali da portarci sull'orlo della catastrofe nucleare, in occasione della crisi di Cuba, solamente due anni dopo.
Ma il 1961 è l'anno che apre la conquista dello spazio e la crescita esponenziale della ricerca scientifica. Yuri Gagarin, il 12 aprile 1961, con la Vostok 1, è il primo uomo nello spazio, in orbita intorno alla terra.
E'un anno straordinario anche per la cultura. Ivo Andric vince il premio Nobel per la letteratura, nella Scuola di Francoforte Karl Popper e Theodorn Adorno si scontrano in merito al metodo della ricerca scientifica nel famoso "Positivismusstreit", ossia lo scontro tra positivismo e materialismo dialettico, che condizionerà il dibattito epistemiologico futuro. Si suicida Hemingway, e Primo Levi scrive "La tregua", cronaca di un ritorno nel mondo dei vivi dopo l'inferno del lager.
E' anche l'anno del boom economico, e la ricostruzione dell'Europa distrutta dalla II guerra mondiale, proseguita per tutti gli anni Cinquanta, è alla base di un periodo di espansione economica senza precedenti. Nasce la società del benessere, e la Germania è in prima fila.
La cultura tedesca riscopre Weimar, e gli esponenti dell'avanguardia artistica e teatrale, come Brecht. Nel 1961 Walter Gropius, fondatore nel 1919 della tendenza rivoluzionaria dell'architettura Bauhaus, fonda a Darmstad l'Archivio Bauhaus. La Bauhaus, nata nel 1919, e stroncata definitivamente dall'avvento di Hitler, viene riscoperta nei primi anni Sessanta dalla nuova generazione cresciuta nel duro dopoguerra. E' l'inizio di una rivelazione per gli architetti degli anni Sessanta, che riscoprono le linee essenziali della concezione del grande architetto tedesco. L'abitazione come l'oggetto di arredo diventano la realizzazione finale di un processo di costruzione mentale, ideativa e infine pratica, che coniuga assieme tecnica, ergonomia ed essenzialità, in una fusione stilista assolutamente innovativa .
I nuovi concetti della costruzione entrano nelle grandi aziende attraverso l'assunzione dei designers, una figura professionale nuova che arriva a condizionare le linee di produzione. Ecco che gli oggetti prodotto e messi in vendita vengono visti in una visione "totale" del prodotto, ossia come sintesi di tecnica e immagine.
Nasce il design moderno, così come lo intendiamo ora.
La Braun è una delle prime a investire in design. Il migliore designer è stato Dieter Rams che fu allievo di Otto Apel ( Apel fu per dieci lunghi anni il principale assistente di Albert Speer, l'architetto di Hitler, divenuto in seguito ministro degli armamenti del Reich. Dopo la guerra venne assunto dagli americani per modernizzare le tecniche edilizie in USA).
Rams iniziò un lavoro di ricerca stilistica che lo portò a sviluppare il concetto dell'essenzialità ergonomica, condensata nel suo aforisma "Weniger, aber besser", ossia "Meno, ma meglio" o anche, liberamente, "Meno, purchè migliore". Evidenti nei suoi lavori influenze della Bauhaus, e in particolare di Peter Keler, del quale ha tradotto nelle elengati e semplicissime linee delle sue creazioni i concetti di spazialità e di linearità di opere come "Culla", del 1922.

Carlo Giacchin

Dieter Rams Paris.jpg

Dieter Rams at Vitsœ - Paris

Le dieci regole di un buon design secondo Dieter Rams

• Un buon design è innovativo.
• Un buon design rende un prodotto utile.
• Un buon design è esteticamente piacevole.
• Un buon design ci aiuta a capire un prodotto.
• Un buon design è discreto.
• Un buon design è onesto.
• Un buon design è durevole.
• Un buon design da importanza ad ogni dettaglio.
• Un buon design è interessato all'ambiente.
• Un buon design richiede la minor progettazione possibile.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Anno di produzione: 1961/65

Supereterodian IF 455/10700
8 Circuiti AM - 12Circuiti FM

Gamme d'onda: LW, MW, SW, FM

Tensione di funzionamento (CA) 110; 125; 160; 220 Volts

Dimensioni (LHD):
562 x 195 x 280 mm / 22.1 x 7.7 x 11 inch

Peso netto: 13 kg / 28 lb 10.1 oz (28.634 lb)

Valvole 11: ECC85 ECH81 EF89 EBF89 EM84 ECC83 ECC83 EC92 EC92 ELL80 ELL80

Antenna rotante in ferrite per le bande AM

Braun RCS9
Braun RCS9

CONTROLLO TONI

Il sistema di controllo dei toni è di tipo Baxandall come descritto nel commenti iniziale. La rete è logaritmica ed i potenziometri anche, come nel progetto originale Baxandall.

ORIENTAMENTO ANTENNA

Antenna in ferrite rotante con finestra che ne indica la posizione.
L'antenna in ferrite si ruota con la manopola grande dietro alla manopola del volume.
All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite orientabile per la ricezione AM.
La sensibilità in ricezione con le antenne interne è discreta.
Usando un'antenna esterna la sensibilità è notevole.

Braun RCS9 Atelier 2
Braun Atelier 3 Enhanced

INDICATORE DI SINTONIA

L'occhio magico è nuovo

COMANDI

Braun RCS9

A sinistra si trova il comando del volume con loudness incorporato.
Procedendo verso destra incontriamo la manopola del controllo dei toni acuti e quella dei toni bassi.
Sopra vediamo l'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.
Troviamo poi la scala delle FM e delle bande AM per le Onde Lunghe, Medie, Corte.
Sotto la scala vediamo nell'ordine i tasti di accensione, esaltazione toni medi, AFC (Controllo automatico di frequenza), Stereo/Mono, Fono, i tasti per sintonizzarsi sulle Onde Lunghe, Antenna in ferrite, Medie, Corte, FM.
Ancora a sinistra troviamo partendo dall'alto la manopola della sintonia, il cui movimento è molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.
Sotto troviamo alto la manopola del controllo del volume dell'ingresso Fono se connesso ad una sorgente monofonica, il controllo di Bilanciamento ed il comando di rotazione dell'antenna in ferrite .

Braun RCS9 Atelier 2

LATO POSTERIORE

Uscita per altoparlanti esterni.

Ingresso giradischi e registratore o lettore CD

Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

IL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA IMMAGINE FINALE
Braun RCS9
Zenith Y723 723 - it

Zenith Y723 – it

Zenith Y723

ZENITH Y723

Prodotto nel 1956, questo piccolo dispositivo dopo questo restauro è diventato veramente bello.
Il colore originale per il nostro gusto era un po 'triste. Di conseguenza abbiamo deciso di darle un nuovo vestito.
Ora è veramente bello vedere, bilanciato, semplice, ma brillante e infine felice.

Come ho detto per altri restauri di questi piccoli americani dispositivi progettati e prodotti 60 anni fa la loro linea è molto moderna anche oggi.
Infatti, la linea graziosa, e la sua dimensione equilibrata e piccola, lo rendono adatto ad essere inserito in un arredamento moderno come si può vedere sulle immagini.
Questa forte personalità estetica è la ragione principale per ripristinare questa serie di apparecchiature di produzione americane.

Le prestazioni sonore di queste radio sono modeste rispetto ai giganti tedeschi su questo sito.
Nessun basso profondo e potenza che agitano lo stomaco, ma abbastanza per suonare una stanza.

Questo dispositivo è alimentato a 220 volt tramite un adattatore fornito con l'apparecchio.

Zenith Y723

BLUETOOTH

Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

CONNESSIONE A DISPOSITIVI DIGITALI

Ogni apparecchio viene dotato di un cavo adattatore per connettere qualsiasi dispositivo digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Connessione Multi-Piattaforma – L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA STORIA

La società conosciuta oggi come Zenith viene fondata a Chicago nel 1918 da Karl Hassel e Ralph H. G. Mathews.
Il nome originale "Z-Nith." deriva dalle lettere di chiamata della stazione radio amatoriale dei fondatori, 9ZN.
Nel 1921, la fabbrica viene trasferita in un nuovo edificio di 3.000 metri quadrati a Chicago.
Nel 1922, la produzione aziendale aumenta da 5 a 50 radio a settimana.
Con il denaro di Eugene F. McDonald, Jr., Hassel e Mathews fondano nel 1923 la Zenith Radio Corporation.
Zenith ha rilascia la prima radio portatile nel 1924.
Nel 1926 viene prodotta la prima radio che opera interamente sulla rete elettrica domestica.
Zenith diventa leader in altri settori dell'elettronica di consumo, come la prima stazione televisiva totalmente elettronica (1939), la prima stazione radio FM nel Midwest (1940) e il primo sistema televisivo ad abbonamento al mondo.
Con l'arrivo della depressione, Zenith è stato costretto a cambiare il suo obiettivo da radio di alta qualità a quelle più accessibili.
Durante la seconda guerra mondiale, Zenith produce dispositivi militari e altre apparecchiature per il governo.
Nel 1955 Zenith ha rilascia i primi telecomandi wireless per la TV.
Nel 1970 le pressioni concorrenziali hanno portato Zenith ad entrare nella produzione di componenti originali (OEM) e prodotti per la televisione via cavo.
Nel 1988, Zenith è stato un leader nelle tecnologie HDTV.
Nel 1995, LG Electronics Inc. acquisisce la quota di maggioranza in Zenith.
Nel 1999, Zenith diventa una filiale interamente controllata da LG.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1956
Supereterodina IF: 455/10700

6 Circuiti AM
8 Circuiti FM

Gamme d'onda:
(OM) 535 to 1620KHz
(FM) 88 to 108MHz

Altoparlante a larga banda
Mobile in plastica

Dimensioni (LHD): 318 x 190 x 183 mm
Peso netto: 3,4 kg

Valvole 7:
12BA6 12AT7 12BA6 12BA6 12AU6 19T8 35C5

Zenith Y723
Zenith Y723

ANTENNE

Questo apparecchio usa un'antenna caricata posta nel pannello posteriore.
E' sufficientemente efficiente ma estremamente direttiva, per cui la posizione dell'apparecchio influisce molto sulla qualità della ricezione.
Nel pannello posteriore è presente la predisposizione per collegare un'antenna esterna per la banda FM.

COMANDI

I controlli sono ridotti agli elementi essenziali.
La manopola sinistra controlla l'interruttore di accensione e il volume.
La manopola centrale è l'interruttore a banda AM / FM.
La manopola di destra controlla la sintonia.

Zenith Y723
Zenith Y723

ALTOPARLANTE

E' stato usato un altoparlante da 10 cm abbastanza performante a dispetto delle dimensioni.
Lo spettro audio previsto per le trasmissioni in FM è sufficientemente riprodotto.

Non stiamo parlando ovviamente di bassi profondi e di acuti brillanti, ma solo di una voce chiara ed intellegibile senza fatica.

LATO POSTERIORE

Ingressi per antenna FM

Zenith Y723

IL RESTAURO

LA BELLA FOTO CONCLUSIVA
Zenith Y723
Motorola B3W b3w - it

Motorola B3W – it

Motorola B3W

MOTOROLA B3W

Prodotto nel 1960, questo apparecchio è davvero interessante.
L'intervallo di sintonia FM è di 88 a 108 MHz, l'AFC (controllo automatico di sintonia) nella banda FM e lo stadio di uscita push-pull sono soluzioni inusuali in una radio di queste dimensioni.
Motorola ha creato un piccolo apparecchio che non rinuncia a prestazioni interessanti.
Il livello del volume è più forte di tutte le altre radio statunitensi che ho recensito.
Lo stadio di uscita push-pull garantisce una potenza in grado di riempire un ambiente di medie dimensioni.
Il controllo di tono consente di regolare la qualità del suono a piacere.
Caratteristiche sconosciute ad apparecchiature analoghe di altri produttori.
Ma questo è solo il punto di vista tecnico.

Il colore bianco antico è assolutamente perfetto per questo design.
Il design della consolle richiama una cattedrale. Le linee orizzontali fitte e sottili ricordano ulteriormente "una cattedrale". Il risultato è un design snello e impressionante allo stesso tempo.
Voglio dire che è veramente molto bello da vedere, bilanciato, semplice, ma brillante e seducente.

Come ho detto per altri restauri di questi piccoli americani dispositivi progettati e prodotti 60 anni fa la loro linea è molto moderna anche oggi.
Infatti, la linea graziosa e la sua bilanciata e piccola dimensione lo rendono adatto ad essere inserito in un arredamento moderno.

La forte personalità estetica è la ragione principale per cui ho deciso di restaurare questa serie di apparecchiature di produzione americana.
Ci sono apparecchi moderni che copiano o sono ispirati da questi disegni, ma possedere un originale è un'altra cosa!
Questo dispositivo è alimentato da 220 volt tramite un adattatore fornito con l'apparecchio.

Motorola B3W

BLUETOOTH

Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

CONNESSIONE A DISPOSITIVI DIGITALI

Ogni apparecchio viene dotato di un cavo adattatore per connettere qualsiasi dispositivo digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Connessione Multi-Piattaforma – L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

Motorola B3W
Motorola B3W

LA STORIA

Nel 1928 Paul V. e Joseph E. Galvin acquistano le attrezzature di produzione ed i progetti della Stewart Battery Company .
Il primo prodotto della società fu un dispositivo che permetteva alle radio a batterie di essere alimentati dalla rete domestica.
Dopo la Grande Depressione nel 1929 vengono invitati i dipendenti a progettare un'autoradio poco costosa che possa essere installato nella maggior parte dei veicoli.
Nel 1940 gli ingegneri di Galvin Manufacturing Corporation svilupparono la radio bidirezionale portatile Handie-Talkie SCR536. Questa radio palmare è diventata un'icona della Seconda Guerra Mondiale.
L'economia statunitense si riprende rapidamente dopo la seconda guerra mondiale e i consumatori americani iniziano a considerare l'acquisto di televisori per l'intrattenimento domestico.
L'azienda, ora viene chiamata Motorola.
A metà del 1958, la società ha introdotto i suoi primi fonografi stereo.
Quando, nel 1958, viene creata la National Aeronautics and Space Administration (NASA), Motorola diventa uno dei suoi primi fornitori di sistemi per le comunicazioni spaziali.
Verso la fine degli anni Sessanta, su richiesta dalla Commissione federale delle comunicazioni statunitensi (FCC) per trovare una soluzione, Motorola, AT & T e altri hanno iniziato a sviluppare sistemi basati su piccole aree di copertura radio adiacenti chiamate "celle".
Nel 1973, Motorola ha dimostrato un prototipo del primo cellulare portatile, il DynaTAC.
Nel 1990 Motorola, allora conosciuta come General Instrument Corporation, propone il primo HDTV digitale a livello mondiale.
Nel 2001 Motorola ha introdotto un telefono cellulare portatile in metallo, il V60, nel 2004 Motorola ha introdotto il telefono cellulare RAZR V3.
2011 - Motorola Mobility ha completato la sua spin-off da Motorola, Inc.
Per gentile concessione di Motorola

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1960
Supereterodina IF: 455 KHz/10,7 MHz

6 Circuiti AM
8 Circuiti FM

Gamme d'onda:
(OM) 535 to 1620KHz
(FM) 88 to 108MHz

Altoparlante a larga banda
Mobile in plastica

Dimensioni (LHD): 406 x 203 x 178 mm

Peso netto: 3,2 kg

Valvole 9:
HCC85 12BA6 12BA6 12AU6 12AL5 12BE6 12AX7 50C5 50C5

Motorola B3W
Motorola B3W

ANTENNE

Questo apparecchio usa un'antenna caricata posta nel pannello posteriore.
E' sufficientemente efficiente ma estremamente direttiva, per cui la posizione dell'apparecchio influisce molto sulla qualità della ricezione.
Nel pannello posteriore è presente la predisposizione per collegare un'antenna esterna per la banda FM.

COMANDI

La consolle di controllo è abbastanza completa.
L'interruttore orizzontale superiore esclude/inserisce il controllo automatico della frequenza (AFC)
La manopola sinistro controlla l'interruttore di accensione e il volume.
Poi troviamo il controllo di tono, l'interruttore AM / FM e la manopola di sintonia.

Motorola B3W
Motorola B3W

ALTOPARLANTE

E' stato usato un altoparlante da 15 cm abbastanza performante a dispetto delle dimensioni.
Lo spettro audio previsto per le trasmissioni in FM è sufficientemente riprodotto.

Non stiamo parlando ovviamente di bassi profondi e di acuti brillanti, ma solo di una voce chiara ed intellegibile senza fatica.

LATO POSTERIORE

Ingressi per le antenne AM ed FM.

Motorola B3W

IL RESTAURO

LA SOLITA NOTTURNA FINALE
Motorola B3W
Bulova 300 ready for sale - it

Bulova 300 – it

Bulova 300

BULOVA 300

Prodotta nel 1957 questo piccolo apparecchio è veramente bellissimo.
Intendo dire che è proprio molto molto bello da vedere, equilibrato, semplice, ma al tempo stesso brillante e seducente.
E' veramente un piccolo gioiello, d'altra parte la Bulova produceva proprio questo, gioelli di orologi. Quindi chi meglio di lei poteva progettare un design così grazioso ed accattivante?

Veniva proposto in diversi colori, ma tutti con manopole e griglie dorate.

Come ho già detto per altri restauri di apaprecchi americani queste piccole rado sono state disegnate e prodotti 60 anni fa, ma la loro linea è modernissima ancora oggi.
In effetti la linea graziosa, equilibrata e dalle dimensioni ridotte la rendono adatta ad essere inserita in ambienti modernamente concepiti.

Questa fortissima personalità estetica è il motivo principale per cui sto restaurando queste radio.
Esistono degli apparecchi moderni che si ispirano, o copiano del tutto, queste silouettes.
Possedere un apparecchio originale è però un'altra cosa.

Le prestazioni sonore naturalmente sono modeste se paragonate alle corazzate tedesche presenti in questo sito, tuttavia questa piccola Bulova Model 300 suona piuttosto bene.
Niente bassi profondi e la potenza non fà tremare lo stomaco intendiamoci, ma è sufficiente a sonorizzare una stanza anche rumorosa.
Inoltre è possibile collegare una sorgente digitale e riprodurla da questa piccola Bulova.
Questa possibilità verrà esaminata più avanti nel dettaglio.
Oltre all'ascolto da IPAD, PC ecc. l'apparecchio è predisposto per ricevere le Onde Medie
L'apparecchio va alimentato a 120 volts, per questo viene fornito di adattatore per essere alimentato direttamente dalla rete elettrica del paese a cui sarà destinato.
Viene inoltre fornito di cavo di collegamento terminato con mini jack da 3,5 mm compatibile con qualsiasi moderna apparecchiatura quali PC, IPOD ecc.

Bulova 300

BLUETOOTH

Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

CONNESSIONE A DISPOSITIVI DIGITALI

Ogni apparecchio viene dotato di un cavo adattatore per connettere qualsiasi dispositivo digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Connessione Multi-Piattaforma – L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

LA STORIA

1870 - Joseph Bulova si trasferisce negli Stati Uniti. A 19 anni, apre il suo negozio di gioielli a Manhattan, e si distingue rapidamente per la qualità e l'arte del suo lavoro.
1912 - Joseph Bulova fonda il suo prim0 impianto dedicata alla produzione di orologi da polso in Svizzera, usando una linea di montaggio per la fabbricazione di orologi raffinati.
1919 - Bulova debutta con la sua prima linea completa di orologi da uomo con gioielli.
1920 -viene costruito l'Observatory Bulova a Midtown Manhattan.
Il tempo siderale si riferisce alle stelle invece del Sole per il calcolo del tempo, eliminando l'errore derivante dalla rotazione orbitale della terra intorno al sole.
1927 - Lindemberg sarà il testimonial dell'orologio Bulova Lone Eagle prodotto per commemorare il suo leggendario volo transatlantico.
1941 - Prima trasmissione pubblicitaria dagli Stati Uniti al resto del mondo: "L'America corre sul tempo di Bulova"
1945 - Apre in Queens la scuola di orologeria Bulova
1958 - Due anni prima che Bulova sveli Accutron al pubblico, la tecnologia viene utilizzata a bordo del satellite Vanguard 1 della NASA.
1967 - Il nuovo standard per la previsione di precisione, la tecnologia Accutron è stata utilizzata a bordo di Air Force One.
2010 - È stata rilasciata la SpaceView 214 di Limited Edition di Bulova Accutron. Una replica fatta a mano dell'originale Accutron Caliber 214.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1957

Supereterodina IF: 455 KHz

Circuiti 6 AM
Gamme d'onda:
Onde Medie(OM)

Altoparlante a larga banda
Mobile in plastica

Dimensioni (LHD): 33 x 22 x 16,5 cm
Peso netto: 112 Oz
5 valvole: 12BE6 12BA6 12AV6 50C5 35W4

Bulova 300
Bulova 300

INGRESSO DA FONTI DIGITALI

Utilizzando il cavo speciale che ho costruito è possibile utilizzare il dispositivo per l'utilizzo con qualsiasi sorgente digitale come lettore mp3, IPAD, IPOD, telefono cellulare, PC ecc.

L'ascolto è assolutamente affascinante, 60 anni di tecnologia separa i dispositivi, ma la praticità delle moderne fonti digitali e il fascino della vecchia radio a valvole si fondono perfettamente con una gratificazione non facilmente esprimibile a parole.

Quando lo speciale cavo viene inserito nella presa posteriore, la sezione radio verrà disconnessa automaticamente.

L'uso del dispositivo digitale come ingresso produce un suono pulito e piacevole.

ANTENNA

Questo apparecchio usa un'antenna caricata posta nel pannello posteriore.
E' sufficientemente efficiente ma estremamente direttiva, per cui la posizione dell'apparecchio influisce molto sulla qualità della ricezione.
Nel pannello posteriore è presente la predisposizione per collegare un'antenna esterna.
In questo caso le ricezione sarebbe perfetta.

Bulova 300
Bulova 300

ALTOPARLANTI

E' stato usato un altoparlante da 10,2 cm abbastanza performante a dispetto delle dimensioni.
Lo spettro audio previsto per le trasmissioni in Onde Medie è sufficientemente riprodotto.

Non stiamo parlando ovviamente di bassi profondi e di acuti brillanti, ma solo di una voce chiara ed intellegibile senza fatica.

COMANDI

Bulova 300

I comandi sono veramente ridotti all'essenziale.
La manopola di sinistra controlla l'nterruttore d accensione ed il volume, quella di destra controlla la sintonia.
Volendo usare l'ingresso fono bisogna aver cura di sintonizzarsi su una frequenza dove non ci siano stazioni per evitare rumori di fondo.

Bulova 300

LATO POSTERIORE

Ingresso Phono

IL RESTAURO

L'ORMAI IMMANCABILE SUGGESTIVA NOTTURNA DELLA BULOVA MODEL 300 PRONTA A FUNZIONARE
Bulova 300
AEG Tambour 61 Stereo aeg - it

AEG Tambour 61 Stereo – it

AEG TAMBOUR 61 STEREO

AEG TAMBOUR 61 STEREO

Pur essendo il mobile progettato e costruito dalla AEG il telaio, l'elettronica e tutti i componenti arrivano dalle fabbriche Telefunken. Tutti i componenti sono addirittura marchiati Telefunken.
Ovvio, si tratta praticamente della stessa azienda.
La AEG Tambour 61 altro non è che una Telefunken Concertino 2194 rimarchiata.
L'apparecchio è veramente particolare, essendo dotato di uno stadio a media frequenza diverso da tutti gli altri dell'epoca.
Oltre ad avere uno stadio amplificatore MF in più è dotato addirittura del Controllo Automatico della Frequenza (AFC) che si inserisce automaticamente una volta sintonizzata la stazione, mentre rimane escluso durante la ricerca.

In tutti glia altri apparecchi premendo il tasto AFC si ottiene la stabilità perfetta della sintonia, ma durante la ricerca si ricevono sono le stazioni più forti; viceversa con l'AFC escluso si ricevono durante la ricerca tutte le stazioni ma se poi non si inserisce manalmente l'AFC le sintonia potrebbe non essere così stabile.
Con un sistema geniale sistema alla AEG/Telefunken hanno risolto questo problema; tale sistema è illustato nel dettaglio nel seguito della pagina.
In FM la ricezione è assolutamente perfetta e priva di fruscii.

La sezione di bassa frequenza è splendida, si tratta di due finali in classe A muniti di un paio di ECL86.
Le ECL86 sono valvole eccellenti, dal suono caldo e corposo, la Classe A fa il resto.
La potenza, in virtù del corpo altoparlanti ad alta efficienza è notevole, ed il suono molto dolce ed energico in basso.

Per la disposizione degli altoparlanti il suono rimane quasi lo stesso da qualsiasi angolazione si ascolti l'apparecchio rendendo ancora più piacevole l'uso tipico che gli apparecchi radio ci permettono di fare, ascoltare musica od altre trasmissioni mentre facciamo le nostre cose.

Per ultimo il mobile, lucidissimo ed in ottime condizioni, proporzionato e dal design innovativo, riprende infatti le curve e le forme di una lira.

 

- AFC escludibile automaticamente

AEG Tambour 61 Stereo

AEG Tambour 61 Stereo

 

STEREO
Amplificatori separati per i canali destro e sinistro
BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

PIATTAFORMA MULTI CONNESSIONE
Ogni radio viene equipaggiata con uno speciale cavo che permette la connessione con qualsiasi sorgente digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Connessione Multi-Piattaforma – L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

AEG Tambour 61

AEG Tambour 61

LA STORIA

La AEG "Allgemeine Electricitäts Gesellschaft" (Compagnia Generale di Elettricità) nasce praticamente nel 1883 per opera dell'ingegnere di Berlino Emil Rathenau che acquistò la licenza della lampadina di Edison per commercializzarla in Germania attraverso la società da lui fondata con il nome di ''Deutsche Edison Gesellschaft'' (DEG) (German Edison Company).
Nel 1887 AEG presentò i primi elettrodomestici durante una World Exhibition: ferro da stiro, bolittore per il thé, arriccia capelli. AEG divenne rapidamente il più importante produttore di elettrodomestici della Germania, unendo inscindibilmente il suo nome alla tradizione della qualità tedesca.
Nel 1907 AEG assume l'architto e designer Peter Behrens, come designer industriale.
Nel 1912 produce la famosissima aspirapolvere ''Dandy'' e da quel momento la AEG detterà a tutto il mercato tedesco una continua rivoluzione ed innovazione nelle apparecchiature per ambiente domestico e professionale.
Nel 1903 AEG assieme alla Siemens A.G. fonda la TELEFUNKEN con l'intenzione di far diventare quest'ultima la principale azienda tecnologica con competenze video-radio-elettroniche e militari della Germania.
Nel 1911 il Kaiser Guglielmo inviò ingegneri di Telefunken in West Sayville (New York) per erigere una torre radio di 180 metri. Una torre simile fu eretta a Nauen (Germania), creando l'unica rete di comunicazione senza fili tra Nord America e Europa. Durante la costruzione della torre a New York le maestranze tedesche proibirono l'accesso all'area lavori al personale americano.

Ora AEG appartiene al gruppo Electrolux.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1961
Supereterodina IF: 472/10700
6 Circuiti AM - 12 Circuiti FM
Gamme d'onda: Onde Medie (OM), Onde Lunghe (OL), Onde Corte (OC), FM (UKW)
Altoparlanti:
2 largabanda ellittici
2 Tweeter
Dimensioni (LHP) : 640 x 375 x 270 mm / 25.2 x 14.8 x 10.6 inch
Peso netto: 14.3 kg / 31 lb 8 oz
Valvole 9: ECC85 ECH81 2xEF89 EM84 EABC80 ECC83 2xECL86
Antenna rotante in ferrite per AM

AEG Tambour 61

ALTOPARLANTI

Area di emissione dei due altoparlanti frontali

Ciascuno dei due altoparlanti frontali ha un angolo di emissione piuttosto esteso.
Mettendosi di fronte alla radio, in posizione centrale, le aree di emissione dei due altoparlanti si intersecano.
Quando si ascolta in monofonia la sensazione acustica è quella di ascoltare da un unico altoparlante centrale.
Ma essendo due la superficie di emissione è molto elevata, producendo lo stesso impatto sonoro di un grosso woofer.
Al tempo stesso i due altoparlanti frontali, avendo membrana e bobina mobile più piccoli e leggeri di un unico grosso woofer, sono molto più veloci.
I bassi quindi sono più pronti e senza coda, e l'estensione in gamma alta  è molto estesa.
Una scelta costosa ma molto performante.

CONTROLLO TONI CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni è molto efficiente. Sopra le grandi manopole dei controlli di tono troviamo una banda che si illumina progressivamente indicando l'enfasi data alla banda su cui agisce.

KLANGREGISTER

AEG Tambour 61 Stereo

Klangregister, Registri del suono, sono dei tasti che introducono delle curve di equalizzazione predefinite.
Sono divisi in due gruppi, sulla destra e sulla sinistra dei tasti di selezione della gamma.

Bass: Accentua i toni bassi
Solo: Esalta i toni medi
Intimi: riduce i toni acuti
Jazz: Esalta i toni acuti

Personalmente ascolto con i tasti Bass e Jazz premuti e lavoro di fino con i controlli di tono

AEG Tambour 61 Stereo

ORIENTAMENTO ANTENNA

Antenna in ferrite rotante con finestra che ne indica la posizione.

L'antenna in ferrite si ruota con la manopola grande dietro alla manopola del volume,

All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite orientabile per la ricezione AM.

La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona.

Usando un'antenna esterna la sensibilità è notevole.
Questo apparecchio infatti è stato prodotto in un periodo in cui non c'erano molte stazioni radio ed erano molto distanti tra loro.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

Il sistema di sintonia è un'altro gioiello.
L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per quella di ciascuna delle due bande FM.
Due assi concentrici sui quali sono fissate due manopole di dimensioni e forme diverse.
In questo modo è possibile mantenere in memoria la stazione sintonizzata in AM mentre si varia la sintonia in FM e viceversa.

AEG Tambour 61 Stereo

AEG Tambour 61 Stereo

AFC ESCLUDIBILE AUTOMATICAMENTE

Ed eccoci alla caratteristica esclusiva di questo splendido apparecchio, il Controllo Automatico di Frequenza AFC che si esclude automaticamente.

Il geniale meccanismo funziona così:
per sintonizzarsi su una qualsiasi stazione in FM bisogna ruotare la manopolapiù grande, quella con il bordo argentato.
Per ruotarla si preme necessariamente sulle barrette bianche che la circondano. Tali barrette, tramite dei contatti interni alla manopola (un capolavoro) disinseriscono l'AFC, per cui si possono sintonizzare tutte le stazioni, sia quelle forti, sia quelle deboli.
Appena si rilascia la manopola, tramite i medesimi contatti, l'AFC si inserisce automaticamente e la stazione viene agganciata alla sua massima potenza e rimane stabile nel tempo.
Non ho visto altri apparecchi usare questo splendido sistema. Costava forse troppo anche per i produttori tedeschi!

INDICATORE DI SINTONIA

L'occhio magico ovviamente è stato sostituito.

AEG Tambour 61

COMANDI

AEG Tambour 61 Stereo

A sinistra si trova il comando del volume (con loudness incorporato) ed assialmente a questo il comando del bilanciamento.
L'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.
La scala AM per le Onde Lunghe, Medie, Corte e la scala FM.

Sotto da sinistra troviamo nell'ordine la manopola del controllo dei bassi, i tasti Bass e Solo, quelli di accensione, giradischi Stereo, giradischi Mono, i tasti per sintonizzarsi sulle Onde Lunghe, Medie, Corte, FM, i tasti Intim e Jazz ed infine la manopola del controllo degli acuti.
Sotto ogni tasto è indicata la banda di frequenza interessata.
Vi sono infine le manopole della sintonia, AM ed FM coassiali, i cui movimenti sono molto piacevoli essendo supportate da due volani.

AEG Tambour 61 Stereo

LATO POSTERIORE

Uscita per altoparlanti esterni.
Presa per registratore (tonbandgerat).
Ingresso giradischi (tonabnehmer)
Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

LE FASI DEL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA IMMAGINE FINALE
AEG Tambour 61 Stereo
Saba Freiburg Studio A freiburg studio a - it

Saba Freiburg Studio A – it

SABA FREIBURG STUDIO A

SABA FREIBURG STUDIO A

La Saba Freiburg Studio A è la massima espressione della produzione tedesca per quanto riguarda i sintoamplificatori a valvole dotati di ricerca automatica.
Nessun sintoamplificatore tedesco può dare di più, e nessuno racchiude tutte le caratteristiche e le prestazioni che ha la Saba Freiburg Studio A.

Elettronicamente è lo stesso corpo macchina usato nella Saba Freiburg 14 per cui riguardo alla descrizione tecnica si può fare riferimento a questa pagina, ma le possibilità di utilizzazione sono molto diverse.
In questa descrizione mi concentrerò proprio su questa versatilità.

- Il primo vantaggio è che essendo priva di altoparlanti il mobile è mobile è molto più compatto, e questo permette di posizionarla in ambiente con molta più facilità.
- Il secondo vantaggio è che è possibile accoppiare l'apparecchio con i diffusori più adatti e posizionare i diffusori nel modo più opportuno per un ascolto ideale.

Queste possibilità che offrono i sintoamplificatori, tra cui la Saba Freiburg Studio A, sono importantissime. Se ben sfruttate possono cambiare radicalmente il suono di un impianto.
Mi permetto in questa particolare recensione di dare una indicazione, che ritengo fondamentali, e rimango in attesa delle considerazione di chi intende sperimentarla.

1 - Non posizionare le elettroniche in mezzo ai due diffusori.
Nelle foto il sintoamplificatore è in mezzo ai diffusori esclusivamente per esigenze fotografiche. Nella configurazione reale esso va posizionato da un lato. L'ascolto della musica è un'esperienza totale e coinvolge altri sensi oltre all'udito.
Provate ad ascoltare un brano al buio. Poi lo stesso brano alla luce, in casa vostra. Ed ancora lo stesso brano usato come colonna sonora guardando un film.  Da ultimo provate ad ascoltare nuovamente lo stesso brano guardando il video di quel concerto.
In tutti questi casi, ed in molte altre situazioni, il suono sarà percepito ed elaborato dal nostro cervello in maniera diversa. E produrrà effettivamente sensazioni diverse anche se stiamo ascoltando sempre lo stesso brano.
Come dire: la verità non è percepibile. Dobbiamo accontentarci solo di punti di vista, di visioni parziali.
Disporre le elettroniche in mezzo ai diffusori deforma la nostra percezione del suono. Tendiamo a concentrarci al centro, sulle elettroniche, perdendo parzialmente la spazialità, la profondità ed i particolari.
Attenzione anche alle risonaze meccaniche delle apparecchiature poste al centro dei diffusori, ma non comincio nemmeno ad affrontare questo discorso per ora.

Nessun sintoamplificatore a valvole di produzione tedesca può dare di più.

Saba Freiburg Studio A

Saba Freiburg Studio A

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

CONNESSIONE A DISPOSITIVI DIGITALI
Ogni apparecchio viene dotato di un cavo adattatore per connettere qualsiasi dispositivo digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.
Connessione Multi-Piattaforma – L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

Saba Factory - Villingen - 1960

Saba Factory - Villingen - 1960

LA STORIA

Saba è l'acronimo di Schwarzwälder-Apparate-Bau-Anstalt che significa Istituto Ingegneristico di apparati tecnologici della Foresta Nera.
L'azienda viene fondata nel lontano 1835 da Joseph Benedikt con il nome di Jockele - Uhren, ma solo nel 1923 comincia la produzione di componenti per apparecchi radio e l'azienda prende il nome SABA.
Alla fine degli anni 20 SABA spopola con il celebre S35 e negli anni successivi il marchio diventa il secondo produttore tedesco dopo Telefunken.
Durante la guerra SABA produce ovviamente apparecchiature militari e nel 45 l'azienda viene completamente distrutta in un bombardamento.
Nel 47 ricomincia la produzione di radio e SABA si distingue immediatamente per la produzione di avanguardia e di altissimo livello.
Inizia anche le produzione di televisori (il primo TV a colori PAL è un SABA), elettrodomestici ed apparecchiature mediche.
Molti italiani lavorarono alla SABA.
Diventano famosi gli altoparlanti Greencone in Alnico per le loro caratteristiche di linearità, tenuta in potenza, impedenza costante che verranno usati in tutti gli apparecchi HI-FI dell'epoca anche da molti altri costruttori.
Diventano anche famosi gli apparecchi radio con sintonia motorizzata e SABA diventa il marchio di riferimento tedesco, sinonimo di qualità, affidabilità e precisione maniacale.
Negli anni 70 comincia il declino. Per le riviste specializzate dell'epoca avere un apparecchio che non fosse giapponese negli anni 70 significava non avere HI-FI. Negli anni 80 la Thomson rileva la SABA.
Negli anni 90 dietrofront, avere una apparecchio giapponese anni 70 significava non avere HI-FI, si scopre che lavoravano con controreazione del 96% e che un apparecchio con estensione di 0,001 db da 1 a 100 KHz non suona necessariamente bene.
Ci fidiamo poco delle nostre orecchie e troppo di quello che dicono gli altri, non necessariamente in buona fede.
2007, per insolvenza la SABA sparisce dalla joint venture TCL (Cinese) e Thomson (Francese) e cessa di esistere.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1963-64
Nr circuiti accordati 10 AM - 13 FM
Gamme d'onda: Onde medie, Lunghe, corte, FM

Dimensioni (LHD): 680 x 310 x 310 mm
Peso netto: 20.5 kg
Valvole 14: 2xEC92 ECH81 EF89 EM87 EBF89 2xEF86 ECC83 2xELL80 EM84 EABC80 ECL80
Antenna rotante in ferrite
Sintonia automatica motorizzata
Telecomando opzionale
Decoder FM stereo

 

Saba Freiburg 14

CONTROLLO TONI CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni è molto efficiente. Sopra le manopole dei controlli di tono troviamo una finestra che si illumina progressivamente indicando l'enfasi data alla banda su cui agiscono.

BANDBREITE SCHALTBAR

Il sistema di correzione della risposta in frequenza è composto da due tasti, MUSIK e SPRACHE che inseriscono due curve di equalizzazione predefinite che permettono rispettivamente di ascoltare musica enfatizzando i toni bassi ed alti la estendendo banda passante all'intera gamma auditiva o enfatizzando i toni medi consentendo un ascolto più chiaro di trasmissioni prevalentemente parlate.
Selezionando una o l'altra curva caratteristica si accende una luce che indica la scelta effettuata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Saba Freiburg 14

ORIENTAMENTO ANTENNA

Antenna in ferrite rotante con finestra illuminata che ne indica la posizione.

L'antenna in ferrite si ruota con la manopola grande coassiale alla manopola del volume.
All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite orientabile per la ricezione AM.
La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona.
Usando un'antenna esterna la sensibilità aumenta ancora.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per quella di ciascuna delle due bande FM.
La manopola della sintonia è una sola ma un selettore commuta su sistemi di cavi e pulegge separati a seconda della banda.
Notare l'accuratezza e la complessità del gruppo FM motorizzato.

Saba Freiburg 14

Questo slideshow richiede JavaScript.

INDICATORI DI SINTONIA E STEREOFONIA

Entrambi gli occhi magici sono nuovi, sia quello che indica la sintonia sia quello che indica la ricezione di una stazione stereo.
L'occhio magico di destra è usato come indicatore dell'intensità di modulazione delle stazioni ricevute in stereofonia.

SINTONIA AUTOMATICA MOTORIZZATA

Il sistema di sintonia è un vero gioiello. Si tratta di un motore con avvolgimenti alimentati in maniera sfasata da alcuni condensatori per modificarne il senso di rotazione a seconda se la ricerca avviene in un senso o nell'altro.
La centratura della sintonia viene attuata prelevando parte del segnale dal circuito del CAC ed usandolo per controllare un tubo che viene fatto funzionare da relè. La taratura è piuttosto complessa come anticipato e non può essere fatta senza i manuali originali SABA.
Di seguito un particolare del motore e la sezione di schema preposta al controllo dell'automatismo.

Saba Freiburg 14
Saba Freiburg 14

CONTROLLO DI VOLUME

Altro particolare interessante è il controllo di volume.
La manopola non comanda direttamente il potenziometro di volume, non è fissata direttamente sul perno di comando.

Il controllo è ottenuto tramite un rinvio snodato, questo permette l'inserimento di una motorizzazione per il telecomando ed un lieve effetto frizione che aumenta la resistenza al movimento della manopola.

TELECOMANDO

Altro particolare quasi esclusivo, è possible inserire la spina che si vede nella foto nell'apposita presa posteriore e comandare il volume e la sintonia da lontano con l'apposito telecomando.

Immagini di repertorio

Questo slideshow richiede JavaScript.

TASTIERA ILLUMINATA

Altro preziosismo stupefacente, tutti i tasti di selezione di gamma sono illuminati.

Naturalmente si illumina di volta in volta solo il tasto relativo alla gamma selezionata.

Le lampadine sottostanti non sono standard e sono molto difficili da trovare.

COMMUTATORE MONO/STEREO

Naturalmente anche la commutazione Mono/Stereo ha i suoi indicatori illuminati sulla scala parlante, ci mancherebbe!

Un'osservazione, di solito importante:
l'ascolto in posizione Stereo è possibile quando si ascolta da lettore CD, o IPOD, o comunque da ingresso Fono ma, a differenza di tutti i modelli precedenti, su questo modello è presente il decoder stereo, per cui si sente veramente in stereofonia anche ascoltando in FM.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trio-Kenwood KL333

ALTOPARLANTI

Questo sinto-amplificatore può essere accoppiato con qualsiasi diffusore dotato di una efficienza possibilmente elevata.
Supponendo di non disporre dello spazio necessario a diffusori Open Baffle e/o a tromba, ho accoppiato questa Saba ad una coppia dei diffusori tra i miei preferiti.
Si tratta delle KL333, un due vie Bass Reflex con tweeter a tromba, costruite dalla Trio-Kenwood nel 1972.
Questi diffusori sono eccellenti, molto dolci e definiti. Hanno una efficienza di 98 dB ed una risposta in frequenza pressochè lineare da 45 a 20.000 Hz.
Questi diffusori sono stati progettati con molta cura. Il condotto del Bass Reflex elimina completamente le code sui bassi, punto debole di questo tipo di diffusori.
Ma la caratteristica più interessante è il taglio di frequenza a 6400 Hz. Questo taglio è altissimo e l'effetto risultante è quasi quello di un altoparlante monovia; quindi grandissima presenza e precisione nella localizzazione degli strumenti e delle voci.
Rispetto ai monovia classici inoltre si ha un rinforzo dei bassi grazie al sistema a condotto, ed un rinforzo degli acuti ed acutissimi grazie al tweeter a tromba.
Con un pò di cura nella disposizione dei diffusori il risultato sonoro stupirà per la sua freschezza e profondità.

COMANDI

Trio Kenwood KL-333

La prima finestrella che si vede a sinistra indica l'inserimento e la posizione dell'antenna rotante interna in ferrite.
Quindi da sinistra si trova il comando del volume (con loudness incorporato) ed assialmente a questo il comando di rotazione dell'antenna in ferrite.
Sopra il controllo di volume si trova l'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.
Sotto vediamo l'indicatore Mono/Stereo.
Sotto ancora la manopola del controllo dei toni bassi.
La scala AM per le Onde Corte, Medie, Lunghe ed FM.
Sotto da sinistra troviamo nell'ordine i tasti Musik/Sprache, Stereo/Mono, Ingresso AUX, i tasti per sintonizzarsi sulle bande per sintonizzarsi sulle Onde Lunghe, Medie, Corte, FM, il tasto di inserimento del sistema di Sintonia Motorizzata - Automatik ed infine il pulsante di Accensione.

A fianco vediamo la manopola del controllo dei toni acuti.
L'indicatore dell'equalizzazione Musik/Sprache.
Ancora a destra la manopola della sintonia, il cui movimento è molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.
A destra l'indicatore del funzionamento della Sintonia Automatica.
Sopra vediamo l'indicatore della modulazione stereo.
Sotto troviamo i due tasti per il funzionamento della Sintonia Automatica. Ciascun tasto aziona il meccanismo di sintonia automatica in una direzione o nell'altra. Tenendo premuto uno dei due tasti il motore aziona l'indicatore della sintonia in maniera continua, per lo spostamento veloce.

Saba Freiburg Studio A

LATO POSTERIORE

Uscita per altoparlanti esterni.
Presa per registratore (tonbandgerat).
Ingresso giradischi (tonabnehmer)
Ingresso per telecomando.
Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

Ed infine la consueta notturna finale ...
Saba Freiburg Studio A
Saba Meersburg W2 german radios - it

Saba meersburg w2 enhanced – it

SABA MEERSBURG W2 ENHANCED

SABA MEERSBURG W2 ENHANCED

Il modello MEERSBURG W2 è stato costruito dalla SABA nel 1952.
Saba dava il nome delle città tedesche ai modelli dei suoi apparecchi radiofonici.
La Meersburg è sempre stata in modello di punta tra gli apparecchi con lo stadio finale in classe A.
Questo modello di Meersburg però è eccezionale. Infatti è l'unica radio al mondo che usa una potente EL34 come finale di potenza.
Non conosco altro progetto di apparecchio radio, in tutto il panorama mondiale, che si sia spinto così in là.

Come consuetudine, su richiesta, proponiamo questa unità con alcune modifiche che esaltano al massimo le già inusuali prestazioni.
E come nostra pratica tutte le modifiche che noi applichiamo agli apparecchi sono completamente reversibili.
Le modifiche più importanti che proponiamo sono due:
- la sostituzione della EL34 con una KT88 e relative modifiche alla polarizzazione
- la modifica della disposizione degli altoparlanti per ottenere una profondità scenica molto superiore all'originale

Le caratteristiche originali più interessanti di questo dispositivo sono:
- Stadio finale in pura classe A con pentodo EL34. Come i più moderni amplificatori Hi-End.
- Altoparlante in lega per un totale smorzamento delle vibrazioni.
- Controlli di tono con cinque curve di equalizzazione predeterminate selezionabili da un robusto commutatore.
- L'amplificatore FM è un pentodo. Questa scelta costruttiva garantisce una maggiore sensibilità rispetto agli amplificatori triodo successivi. Purtroppo è accompagnato da un rumore elevato intrinseco al tipo di tubo, per cui è richiesta una accurata selezione del tubo stesso.
- Le medie frequenze sono dotate di regolazione dell'accoppiamento. Questo peculiarità permette di calibrare con estrema precisione la pendenza e l'estensione della curva di media frequenza. Normalmente, questo controllo non è presente, ed è fissato dalla fabbrica ad un valore medio.

L'estetica è bellissima, dimensioni proporzionate e forme arrotondate. La fiammatura (il disegno delle venature del legno) è scelto con saggezza e gusto. La finitura a specchio con il quale il dispositivo si propone ne esalta ulteriormente la bellezza.
Per la disposizione degli altoparlanti è adatto ad essere posizionato in una libreria o in una nicchia nel muro.
La qualità e la potenza del suono è davvero impensabile per questo tipo di apparecchiature.
Dal momento che il dispositivo è dotato di Bluetooth integrato, è particolarmente adatto per l'ascolto di musica in streaming.
Quest'ultimo è l'uso migliore che se ne può fare, a mio parere.

 

- Stadio finale in classe A con EL34 di potenza. Nessun'altra radio al mondo ha questa potente valvola finale.

Saba Meersburg w2 Enhanced

Saba Meersburg w2 Enhanced

ALTOPARLANTI MODIFICATI
La posizione ed il tipo di altoparlanti è stato modificato

CONTINUA >

STADIO FINALE POTENZIATO
Viene sostituita l'originale EL34 con una potente KT88

CONTINUA >

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

PIATTAFORMA MULTI CONNESSIONE
Ogni radio viene equipaggiata con uno speciale cavo che permette la connessione con qualsiasi sorgente digitale.

CONTINUA >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Altoparlanti migliorati - Il tweeter è stato modificato e messo in asse con il larga banda. E' stato installato un nuovo filtro crossover per migliorare la curva di risposta. Il risultato è un palcoscenico incredibilmente realistico per un'apparecchiatura monofonica. Ed un ascolto monofonico potrebbe rivelare notevoli sorprese. Provare per credere.

- EL34 sostituita con KT88 - L'originale valvola di potenza di questo apparecchio è una EL34. Tale scelta ingegneristica è veramente inconsueta. Infatti è l'unico apparecchio al mondo che usa questa valvola finale. Volendo esagerare abbiamo sperimentato l'uso della KT88 al posto della EL34. La polarizzazione è stata modificata e la KT88 viene fatta lavorare in condizioni di assoluta tranquillità. Non viene volutamente sfruttata tutta la sua potenza, che sarebbe utilizzabile solo usando altri diffusori esterni. Questa elaborazione ha trasformato la radio quasi in un Juke Box. La KT88 ha un suono più asciutto della EL34, quest'ultima è molto più rotonda. Il basso è abbastanza diverso tra le due la scelta può essere fatta solo in base alle preferenze individuali. Ovviamente la potenza erogata dalla muscolosa KT88 è esagerata. Vengono raggiunti i limiti fisici del, pur grosso, altoparlante a larga banda frontale.
Insomma, un apparecchio per chi ha vicini molto tolleranti.

- Ricevitore Bluetooth integrato – Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.

Connessione Multi-Piattaforma – L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

 

Saba Meersburg w2 Enhanced

 

Saba Factory - Villingen - 1960

Saba Factory - Villingen - 1960

LA STORIA

Saba è l'acronimo di Schwarzwälder-Apparate-Bau-Anstalt che significa Istituto Ingegneristico di apparati tecnologici della Foresta Nera.
L'azienda viene fondata nel lontano 1835 da Joseph Benedikt con il nome di Jockele - Uhren, ma solo nel 1923 comincia la produzione di componenti per apparecchi radio e l'azienda prende il nome SABA.
Alla fine degli anni 20 SABA spopola con il celebre S35 e negli anni successivi il marchio diventa il secondo produttore tedesco dopo Telefunken.
Durante la guerra SABA produce ovviamente apparecchiature militari e nel 45 l'azienda viene completamente distrutta in un bombardamento.
Nel 47 ricomincia la produzione di radio e SABA si distingue immediatamente per la produzione di avanguardia e di altissimo livello.
Inizia anche le produzione di televisori (il primo TV a colori PAL è un SABA), elettrodomestici ed apparecchiature mediche.
Molti italiani lavorarono alla SABA.
Diventano famosi gli altoparlanti Greencone in Alnico per le loro caratteristiche di linearità, tenuta in potenza, impedenza costante che verranno usati in tutti gli apparecchi HI-FI dell'epoca anche da molti altri costruttori.
Diventano anche famosi gli apparecchi radio con sintonia motorizzata e SABA diventa il marchio di riferimento tedesco, sinonimo di qualità, affidabilità e precisione maniacale.
Negli anni 70 comincia il declino. Per le riviste specializzate dell'epoca avere un apparecchio che non fosse giapponese negli anni 70 significava non avere HI-FI. Negli anni 80 la Thomson rileva la SABA.
Negli anni 90 dietrofront, avere una apparecchio giapponese anni 70 significava non avere HI-FI, si scopre che lavoravano con controreazione del 96% e che un apparecchio con estensione di 0,001 db da 1 a 100 KHz non suona necessariamente bene.
Ci fidiamo poco delle nostre orecchie e troppo di quello che dicono gli altri, non necessariamente in buona fede.
2007, per insolvenza la SABA sparisce dalla joint venture TCL (Cinese) e Thomson (Francese) e cessa di esistere.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1952/53
Supereterodina IF: 472/10700
9 Circuiti AM - 9 Circuiti FM
Gamme d'onda: Onde Medie (OM), Onde Lunghe (OL), Onde Corte (OC), FM (UKW)
Altoparlanti:
1 largabanda
1 Tweeter
Dimensioni (LHP) : 630 x 400 x 310 mm / 24.8 x 15.7 x 12.2 inch
Peso netto: 17.8 kg / 39 lb 3.3 oz (39.207 lb)
Valvole 7: EF80 EC92 ECH81 EF85 EM71 EABC80 EL34

Saba Meersburg W4 Enhanced

ALTOPARLANTI

Il Diagramma Polare di un altoparlante Dual Concentric.

Questo è un esempio di diagramma polare di un altoparlante coassiale. Le diverse linee colorate indicano l'intensità del suono alle varie frequenze al variare dell'angolo di ascolto. Risulta evidente la direzionalità delle frequenze acute rispetto a quelle basse.
Abbiamo posizionato i due altoparlanti in modo che il miglior effetto sonoro sia abbia ad una distanza compresa tra i 4 ed gli 8 metri dall'apparecchio.

Cominciamo ad avvicinarci al suono di un Juke Box.

CONTROLLO TONI CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni è completamente diverso dalla maggior parte degli altri apparecchi. Si tratta di un sistema a commutazione con cinque curve di equalizzazione predefinite dal costruttore.
La curva prescelta è visibile su tre finestrelle verticali che fanno vedere l'enfasi rispettivamente dei toni bassi, medi ed acuti impostati.
Questo sistema ho il vantaggio della semplicità e della robustezza, ha il limite che non è possibile effettuare una regolazione fine ma è necessario scegliere tra una di queste cinque curve predefinite.
In realtà le cinque curve predefinite coprono praticamente tutte le esigenze di ascolto.

Saba Meersburg w2 Enhanced

ANTENNE

 

L'apparecchio è dotato di un'antenna interna per la ricezione della banda FM.

Per la banda AM viene sfruttata una presa sulla bobina di accordo dell'antenna FM.

Naturalmente sono presenti nel retro dell'apparecchio le prese per antenne esterne.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

Il sistema di sintonia è un'altro gioiello.
L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per quella di ciascuna delle due bande FM.
Le manopole della sintonia sono due, coassiali, per una robusta meccanica.

saba meersburg W4 enhanced

Saba Meersburg w2 Enhanced

INDICATORE DI SINTONIA

L'occhio magico ovviamente è stato sostituito.

COMANDI

Saba Meersburg w2 Enhanced

Il volume è controllato dalla manopola sulla sinistra, la compensazione fisiologica è integrata.
Assialmente abbiamo la manopola per la scelta della curva di equalizzazione predefinita.
Andando verso destra vediamo l'Indicatore di Sintonia.

Di seguito troviamo la scala parlante con le varie bande,Onde Lunghe, Onde Medie, Onde Corte.
La riga sottostante della parlante è poi divisa in due parti: K-Lupe e UK
La sezione K-Lupe va usata quando stiamo ascoltando le Onde Corte (KW).
La sezione UK è la scala della banda FM.

Sotto incontriamo i tasti con le funzioni rispettivamente di: Spento, Sintonia normale (AM), Sintonia stretta (AM), Giradischi, Onde Lunghe, Medie, Corte, FM.
Vediamo infine le tre barre che indicano la curva di equalizzazione prescelta.
Alla destra infine troviamo le due manopole concentriche di sintonia. Quella grande per le tre bande AM e quella piccola per la banda FM e la sintonia fine in Onde Corte.

La sintonizzazione delle Onde Corte (KW) va effettuata in due fasi:
1 - Premere il tasto KW e sintonizzarsi usando la manopola di sintonia delle bande AM (manopola grande)
2 - Usare la manopola di sintonia della band FM (manopola piccola) e guardare la scala K-Lupe per effettuare la sintonia fine della stazione prescelta

Saba Meersburg w2 Enhanced

LATO POSTERIORE

Uscita per altoparlanti esterni.
Presa per registratore (tonbandgerat).
Ingresso giradischi (tonabnehmer)
Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

LE FASI DEL RESTAURO

THE USUAL AMAZING LAST IMAGE
Saba Meersburg w2 Enhanced