Philips Saturn BD563 – it

PHILIPS SATURN BD563

PHILIPS SATURN BD563

... E PHILIPS SI MISE A FARE SUL SERIO

Nella seconda metà degli anni 50 la Philips, già all'epoca uno, forse il più grosso, tra giganti dell'elettronica, per combattere gli agguerriti concorrenti Graetz, Grundig, Telefunken, Saba, Normende, Loewe e Schaub-Lorenz mise in commercio una serie di apparecchi radio di alta ed altissima qualità che si distinguevano dagli altri, tutti gli altri, per l'adozione di uno stadio finale composto composto da un triodo e due pentodi ad accoppiamento diretto, cioè in questo caso senza trasformatore d'uscita.
Dovremo aspettare i giorni nostri per ritrovare questa soluzione nei preamplificatori HIGH-END.
Nella recensione della Jupiter 463 feci notare che l'unica pecca che si poteva attribuire a questo apparecchio era la mancanza di profondità e corpo delle frequenze più basse.
La Saturn era, dopo la Capella, il modello di punta della Philips, il più importante costruttore mondiale dell'epoca.
Nella Saturn questa mancanza di corpo nelle basse frequenze non esiste nel modo più assoluto, qui i bassi ci sono tutti, presenti corposi e ben definiti, merito del generoso woofer naturalmente con magnete in Alnico fuso.
L'aiuto fornito dal mid-woofer è inoltre decisivo, è proprio questo il trasduttore che riproduce la maggior parte delle frequenze udibili.
Gli acuti e la spazialità del suono è garantita da una coppia di mid-tweeter ellittici a doppio cono, (vedi sotto) il cui cono centrale ha una forma particolare atta a sparare in avanti le frequenze acute ed acutissime, pur essendo gli altoparlanti montati lateralmente per garantire il miglior effetto di spazialità.
Insomma su questo apparecchio la Philips non fece alcun compromesso facendo parte della serie top di gamma.

Grundig 4085

 

 

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

PIATTAFORMA MULTICONNESSIONE
Ogni radio viene equipaggiata con uno speciale cavo che permette la connessione con qualsiasi sorgente digitale.

READ MORE >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Ricevitore Bluetooth integrato - Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.
- Piattaforma Multi Connessione - L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA STORIA

Nel 1891 i fratelli Gerard e Anton Philips danno avvio a Eindhoven alla produzione delle prime lampadine a incandescenza.
Successivamente si specializzò nella produzione di apparecchi elettromedicali, e nel 1918 presentò il primo tubo a raggi X.
Negli anni successivi Philips iniziò a specializzarsi nel settore della  radiodiffusione, e nel 1932 riuscì a vendere oltre un milione di apparecchi radio, e divenire il primo produttore mondiale.
Durante la Seconda Guerra Mondiale, l'azienda venne trasferita nelle Antille Olandesi, per poi ritornare in Olanda a fine conflitto.
Nel secondo dopoguerra iniziò la produzione dei primi televisori, il lancio delle musicassette del 1963, e la produzione del primo circuito integrato nel 1965.
Nel 1982 ha lanciato, insieme alla Sony il primo lettore di Compact disc.
Nel 1984 acquisisce il controllo della tedesca Grundig.
Negli anni novanta la Philips affronta una crisi finanziaria e di fatturato.
Nel 1991 immette sul mercato il Video CD, ed è tra le prime nel mondo a sviluppare la televisione ad alta definizione.
Nel 1999 Philips crea una joint venture con la LG Electronics denominata LG Display, che si conclude nel 2009.
Nel 2006 insieme alla Sony lancia sul mercato il primo Blu-ray.
Nel 2009 Philips lancia il primo televisore LCD Full HD in formato 21:9.
Philips detiene 48 000 brevetti registrati.
Attualmente la produzione si concentra nei prodotti di illuminazione a basso consumo energetico e LED, sistemi e servizi di diagnostica e produzione di apparecchi medicali.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1957
Supereterodina IF 460/10700
8 Circuiti AM
11 Circuiti FM
Gamme d'onda: Onde Medie (OM), Onde Lunghe (OL), Onde Corte (OC), FM (UKW)
Altoparlanti:
1 sub-woofer
1 mid-woofer
2 mid-tweeter ellittici doppio cono
Dimensioni (LAP): 640 x 400 x 270 mm / 25.2 x 15.7 x 10.6 inch
Peso netto: 14 kg / 30 lb 13.4 oz (30.837 lb)
9 Valvole: ECC85 ECH81 EF89 EBF89 EABC80 EM80 2xEL86 EZ81

Antenna rotante in ferrite.

Stadio finale ad ACCOPPIAMENTO DIRETTO

Grundig 4085

STADIO FINALE AD ACCOPPIAMENTO DIRETTO

La caratteristica che rende interessantissimo questo apparecchio è che ha uno stadio finale con due EL86 ironless, cioè senza trasformatore d'uscita (noto punto critico dello stadio finale).
Lo stadio finale usa il principio di funzionamento chiamato SRPP (shunt regulated push pull) usato oggi negli amplificatori di tensione HIGH-END.
L'apparecchio ha due altoparlanti magnetodinamici da circa 18 cm di diametro cadauno e due tweeter elettrostatici quadrati di circa 7 cm di lato. Il vantaggio di questo tipo di stadio finale è enorme, cioè non esiste la distorsione dovuta all'isteresi o a costruzioni economiche del trasformatore d'uscita. Lo svantaggio è che bisogna utilizzare in uscita dallo stadio finale solo altoparlanti speciali con elevata impedenza, appositamente costruiti. Ricordo che gli altoparlanti normali hanno 4-8 ohm e NON possono essere collegati in a questo stadio finale. E' possibile naturalmente utilizzare un trasformatore d'uscita, ma allora si perde tutto il vantaggio dell'accoppiamento diretto.

Philips Saturn BD563

EQUALIZZATORE CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Ed ecco la chicca per gli occhi oltre che per le orecchie.
Il sistema di correzione della risposta in frequenza è composto da 3 tasti che inseriscono curve di equalizzazione predefinite e dalle manopole coassiali dei controlli di tono che si integrano nella console di controllo.
Il tasto Sprache enfatizza le frequenze della voce umana.
Il tasto Konzert enfatizza i toni bassi.
Il tasto Jazz enfatizza leggermente le frequenze basse e molto quelle acute.

Grundig 4085

Il grande tasto Orchester è sempre inserito, ma la manopola che enfatizza i toni acuti è stata portata al massimo.

Ora nello schermo compaiono alla destra del direttore anche la Viola, il Violino, la tromba ed il sassofono.
Tutti strumenti che emettono suoni acuti.

Grundig 4085

Premendo il tasto Jazz si inserisce una curva di equalizzazione che enfatizza i toni bassi ed i toni acuti e si disattivano i controlli di tono composti dalle due manopole coassiali.

Nello schermo compare "John Coltrane" e l'orchestra tace.

Grundig 4085

Premendo il grande tasto Orchester si inserisce una curva di equalizzazione lineare e si attivano i controlli di tono composti dalle due manopole coassiali.

Nella foto a sinistra i controlli di tono sono entrambi posizionati al minimo.

In questa condizione nello schermo compare "Karajan" da solo, ad indicare che tutti gli elementi dell'orchestra sono stati ammutoliti.

Grundig 4085

Il grande tasto Orchester è sempre inserito, ma anche la manopola che enfatizza i toni bassi è stata portata al massimo.

Ora nello schermo compare l'intera orchestra, contrabbasso, pianoforte, violoncello, viola, violino e fiati.

Ora Karajan può esprimersi al massimo.

Grundig 4085

Premendo il tasto Sprache si inserisce una curva di equalizzazione che enfatizza i toni medi e si disattivano i controlli di tono composti dalle due manopole coassiali.

Si favoriscono in questo modo le trasmissioni parlate, come discussioni, racconti e radiogiornali.

Nello schermo Boncompagni presenta la prima puntata di Bandiera Gialla, Arbore era in clamoroso ritardo.

ANTENNE

All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite rotante per la ricezione AM.
La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona.
Usando un'antenna esterna la sensibilità è incredibile.
Questo apparecchio infatti è stato prodotto in un periodo in cui non c'erano molte stazioni radio ed erano molto distanti tra loro.

L'antenna in ferrite può essere ruotata dall'esterno per ottenere una perfetta sintonizzazione dell'apparecchio in AM.
E' visibile nella foto il meccanismo di rotazione e l'indicatore di posizione dell'antenna.

Grundig 4085

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

Il sistema di sintonia è un'altro gioiello.
L'apparecchio è dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per la banda FM.
La manopola della sintonia è una sola ma un selettore commuta su sistemi di cavi di acciaio e pulegge separati a seconda della banda.

Il movimento è trasferito a ciuscuno dei due meccanismi con un sistema di pulegge ed ingranaggi separati.

INDICATORE DI SINTONIA

L'indicatore di sintonia è stato sostituito con uno nuovo.

Grundig 4085

Questo slideshow richiede JavaScript.

ALTOPARLANTI

Gli altoparlanti sono il punto forte di questo apparecchio.

La divisione dei trasduttori avviene in questo modo:
- sub-woofer
- mid-woofer
- mid-tweeter x 2

Su questo modello furono montati poi degli altoparlanti a doppio cono per migliorare ulteriormente la risposta in frequenza.

Non esistendo le limitazioni del trasformatore d'uscita il risultato finale è una risposta particolarmente lineare e pulita.

Notare sui mid-tweeter la particolare forma del cono dei superacuti per orientare il suono verso la parte anteriore dell'apparecchio

COMANDI

Grundig 4085

In alto sulla tela vicino agli altoparlanti troviamo la serie dei tasti del Bandbreite Schltbar illustrata in precedenza ed i relativi controlli di tono.
A sinistra si trova l'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.
Poi si trova il comando del volume (con loudness incorporato).
Partendo dall'alto troviamo la scala FM, la scala AM per le Onde Lunghe, Medie e Corte, FM.
Vediamo nell'ordine i tasti di accensone, del giradischi (o del CD) e di commutazione di banda.
Vi è infine la manopola della sintonia, il cui movimento è molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.

Philips Saturn BD563

LATO POSTERIORE

Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

Presa per registratore.

Ingresso giradischi.

Uscita per altoparlanti esterni.

Attenzione: Usare solo altoparlanti da 800 ohm

IL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA NOTTURNA FINALE
Grundig 4085

Lascia un commento