Tag: <span>saturn</span>

Philips Saturn 653/4E/3D german radios - it

Philips Saturn 653/4E/3D – it

.
PHILIPS SATURN 653/4E/3D

PHILIPS SATURN 653/4E/3D

La Philips Saturn 653/4E/3D è il secondo modello più importante della casa nel 1955, e nelle intenzioni del costruttore aspira ad essere uno dei modelli più apprezzati di tutta la produzione tedesca per l’innovativa tecnologia usata.

In effetti l’apparecchio è dotato di alcune particolarità che lo rendono veramente unico nel panorama della produzione tedesca, e mondiale, dell’epoca.
In sintesi  queste sono:

- 4 valvole finali (2xEL84 e 2xUL41)
- Amplificatori separati per gli alti e per i bassi
- Accoppiamento senza trasformatore d’uscita (OTL)
- Elevato smorzamento con circuito di controreazione
- Quattro altoparlanti al alta impedenza

La Philips Saturn 653/4E/3D ha dimensioni in linea con i modelli top, ma le cornici ed i fregi e la lavorazione della tela del pannello altoparlanti snelliscono  notevolmente il mobile, rendendolo molto aggraziato e gradevole  alla vista in qualsiasi contesto di arredo.
I bassi sono veramente molto profondi. Questo deriva dagli amplificatori OTL separati  e dal grande woofer  da 21 cm di diametro.
Esattamente come per il modello Capella 753/4E/3Do consiglio l’ascolto con il mid-tweeter  frontale inserito perché questo riuscitissimo altoparlante da 17 cm di diametro rende la gamma media  e ed acuta molto presente e molto realistica, soprattutto nell’ascolto frontale.

Le sezioni di Alta e Media frequenza
Il gruppo FM è del tipo a permeabilità variabile. Ha una elevata amplificazione e stabilità.
Essendo dotato di soppressore di rumore automatico in presenza di segnali sotto 1,7 uV  l’uscita viene silenziata per evitare di udire fruscii e disturbi durante la ricerca delle stazioni.
Il circuito di deenfasi è settato su 50 uS, valido in tutto il mondo tranne che per gli USA ed in Corea del Sud. In tali nazioni  il filtro va portato a 75 uS.
La sezione AM è dotata di antenna rotante per le bande OM e OL. L’antenna è controllabile da una manopola sul frontale.
Le sezioni di media frequenza sono composte da tre filtri separati per AM e per FM. Il primo di questi filtri è regolabile. Il secondo è il filtro amplificatore ed il terzo filtro aumenta ulteriormente la selettività dell’apparecchio.

Tutte le soluzioni elencate si traducono in una bassa distorsione, in un aumento di potenza, ed in una notevole piacevolezza di utilizzo.
Questa è la Philips Saturn 653/4E/3D

Philips Saturn 653/4E/3D
Philips Saturn 653/4E/3D

BLUETOOTH
Ricevitore Bluetooth integrato

CONTINUA >

PIATTAFORMA MULTICONNESSIONE
Ogni radio viene equipaggiata con uno speciale cavo che permette la connessione con qualsiasi sorgente digitale.

READ MORE >

ELABORAZIONI TUBESOUND

- Ricevitore Bluetooth integrato - Questa unità può essere equipaggiata con un ricevitore BLUETOOTH alimentato direttamente dall'apparecchio Questo rende possibile usare l'amplificatore da qualsiasi dispositivo digitale esterno, come IPAD, Smartphone, o sofisticate stazioni multimediali. Potrete ascoltare le vostre Stazioni Web o le vostre musiche preferite senza cavi in giro per la stanza. Su richiesta è possibile anche montare un Ricevitore Wireless.
- Piattaforma Multi Connessione - L'apparecchio viene fornito di un cavo di adattamento che permette di collegarlo a qualsiasi dispositivo digitale come A Iphone, Smartphone, Laptop, CD Player etc. Questo cavo speciale permette di adattare l'impedenza tra l'apparecchio ed i moderni dispositivi. Inoltre i due canali stereofonici vengono fatti confluire in un unico canale monofonico senza incrementare il carico dell'unità sorgente.

LA STORIA

Nel 1891 i fratelli Gerard e Anton Philips danno avvio a Eindhoven alla produzione delle prime lampadine a incandescenza.
Successivamente si specializzò nella produzione di apparecchi elettromedicali, e nel 1918 presentò il primo tubo a raggi X.
Negli anni successivi Philips iniziò a specializzarsi nel settore della  radiodiffusione, e nel 1932 riuscì a vendere oltre un milione di apparecchi radio, e divenire il primo produttore mondiale.
Durante la Seconda Guerra Mondiale, l'azienda venne trasferita nelle Antille Olandesi, per poi ritornare in Olanda a fine conflitto.
Nel 1958 Philips fu l’unica multinazionale ad avere un padiglione dedicato all'Expo nel 1958 conosciuto come Le Poème Electronique.
Nel secondo dopoguerra iniziò la produzione dei primi televisori, il lancio delle musicassette del 1963, e la produzione del primo circuito integrato nel 1965.
Nel 1982 ha lanciato, insieme alla Sony il primo lettore di Compact disc.
Nel 1984 acquisisce il controllo della tedesca Grundig.
Negli anni novanta la Philips affronta una crisi finanziaria e di fatturato.
Nel 1991 immette sul mercato il Video CD, ed è tra le prime nel mondo a sviluppare la televisione ad alta definizione.
Nel 1999 Philips crea una joint venture con la LG Electronics denominata LG Display, che si conclude nel 2009.
Nel 2006 insieme alla Sony lancia sul mercato il primo Blu-ray.
Nel 2009 Philips lancia il primo televisore LCD Full HD in formato 21:9.
Philips detiene 48 000 brevetti registrati.
Attualmente la produzione si concentra nei prodotti di illuminazione a basso consumo energetico e LED, sistemi e servizi di diagnostica e produzione di apparecchi medicali.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Anno di produzione: 1955
Supereterodina IF 460/10700
8 Circuiti AM
11 Circuiti FM
Gamme d'onda: Onde Medie (OM), Onde Lunghe (OL), Onde Corte (OC), FM (UKW)
Altoparlanti:
1 sub-woofer
1 mid-woofer
2 mid-tweeter ellittici doppio cono
Dimensioni (LAP): 680 x 415 x 265 mm / 26.8 x 16.3 x 10.4 inch
Peso netto: 13.4 kg / 29 lb 8.2 oz
10 Valvole: ECC85 ECH81 EF89 EBF80 EM80 EABC80 UL41 UL41 EL84 EL84

Antenna rotante in ferrite.

Stadio finale ad ACCOPPIAMENTO DIRETTO, senza trasformatore d'uscita

Philips Saturn 653/4E/3D

Philips Capella 753/4E/3D
Philips Capella 753/4E/3D

STADI AMPLIFICATORI A BASSA FREQUENZA

Il preamplificatore è composto di due stadi. All’ingresso il potenziometro di volume è dotato di tre prese per la correzione fisiologica (loudness). Sono visibili nel primo grafico le curve di intervento.
Philips considera la frequenza di 800 Hz  il centro della banda udibile, quindi I controlli dei toni acuti e dei bassi sono calcolati in modo di esaltare le frequenze sopra e sotto tale valore. La scelta di tale frequenza è molto importante ai fini della musicalità e della piacevolezza percepita ascoltando l’apparecchio.
Nel secondo grafico la risposta in frequenza del preamplificatore, con i toni esaltati al massimo. Si nota la diversa equalizzazione che si ottiene ascoltando le bande AM (Onde Lunghe, Medie, Corte) o ascoltando la banda FM e FONO.

Gli stadi finali sono due, distinti, uno per le basse frequenze ed uno per le alte. Questi amplificatori comandano altoparlanti separati, un woofer da 26 cm per i bassi e tre altoparlanti per gli acuti, un frontale disinseribile da 17 cm e due ovali laterali per la riproduzione 3D.
La caratteristica più interessante di questi stadi finali è che sono senza trasformatore d’uscita.

La caratteristica che rende interessantissimo questo apparecchio è che ciascun stadio finale usa una coppia di EL84/UL41 in configurazione ironless, cioè senza trasformatore d'uscita (noto punto critico dello stadio finale).
Lo stadio finale usa il principio di funzionamento chiamato SRPP (shunt regulated push pull) usato oggi negli amplificatori di tensione HIGH-END.
Il trasformatore d’uscita limita la banda passate dell’intero amplificatore. I bassi sono limitati dall’induttanza dell’avvolgimento primario, gli acuti sono limitati dalla capacità parassita derivante dall’alternarsi degli avvolgimenti primario e secondario. L’ avvolgimento alternato del primario e del secondario è peraltro necessario per migliorare l’accoppiamento e ridurre quindi il flusso disperso.
La riduzione del flusso disperso aumenta lo smorzamento. Questo è essenziale negli altoparlanti montati all’interno dei mobili delle radio, che non lavorano in casse chiuse ermeticamente, e che quindi sono liberi di muoversi quasi senza avere resistenza dall’aria circostante.

Le due valvole finali (EL84, UL41) di ciascun canale, quattro valvole finali complessivamente, sono collegate in serie con accoppiamento DC-DC. Ciascuna UL41 è configurata come triodo.
L’uscita è prelevata dal catodo della UL41. L’altoparlante ha una impedenza di 800 ohm, identica all’impedenza media che si presenta sul cado, per cui è possibile l’accoppiamento diretto (senza trasformatore) tra lo stadio finale e l’altoparlante.
La Philips Saturn 53 è quindi totalmente esente da tutti i problemi derivanti dai trasformatori d’uscita.

Lo smorzamento degli altoparlanti è mantenuto elevato dalla bassa resistenza dinamica del circuito  di controreazione

CONTROLLI DI TONO CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni è molto efficiente. Sopra le grandi manopole dei controlli di tono, separate per alti e bassi, troviamo due finestrelle separate che si illumina progressivamente di bianco indicando l'enfasi data alla banda su cui agiscono.
La manopola del controllo degli acuti è collegata alla ferrite nei trasformatori MF e ne fa variare la pendenza della campana del trasformatore stesso. In tal modo, quando si è nelle bande AM, si accentuano ulteriormente i toni acuti già prima dell'arrivo nello stadio amplificatore BF.

Bassi al massimo - Acuti a massimo

Philips Capella 753/4E/3D

Bassi al minimo - Acuti a massimo

Philips Capella 753/4E/3D

Posizione flat

Philips Capella 753/4E/3D

Bassi al massimo - Acuti al minimo

Philips Capella 753/4E/3D

Bassi al minimo - Acuti a minimo

Philips Capella 753/4E/3D

ANTENNE

All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna in ferrite rotante per la ricezione AM.
La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona.
Usando un'antenna esterna la sensibilità migliora ulteriormente.

L'antenna in ferrite può essere ruotata dall'esterno per ottenere una perfetta sintonizzazione dell'apparecchio in AM.
E' visibile nella foto il meccanismo di rotazione e l'indicatore di posizione dell'antenna.

INDICATORE DI SINTONIA

L'indicatore di sintonia è stato sostituito con uno nuovo.

Philips Capella 753/4E/3D

ALTOPARLANTI

L’altoparlante frontale da 21 cm, con un nucleo magnetico da 23 mm di diametro è posto frontalmente.
Sempre anteriormente è posto un mid-tweeter da 17 cm disinseribile da un tasto nella tastiera qualora si voglia aumentare l’effetto 3D.
Ai due lati sono collocati due tweeter  ellittici orientati verso l’alto. Irradiando verso il soffitto della stanza per sfruttare le riflessioni dell’ambiente che sommandosi alla radiazione diretta producono un ampliamento della scena sonora.
Non ci sono pericoli di onde stazionarie a causa della frequenza di lavoro di questi diffusori.

Sono previste diverse opzioni per il collegamento di altoparlanti esterni.
E’ infatti possibile collegare un woofer esterno, escludendo o meno il woofer interno,  lasciando comunque attivi tutti gli altri altoparlanti.
E’ possibile collegare delle unità medio-alti esterne, , escludendo o meno i mid-tweeter interni,  lasciando comunque attivo il woofer interno.
E’ possibile collegare woofer  ed unità medio-alti esterni, escludendo o meno gli tutti, o alcuni,  altoparlanti interni.

COMANDI

PHILIPS SATURN 653/4E/3D

In centro sul pannello altoparlanti si trova l'Occhio Magico che indica la perfetta sintonizzazione di ciascuna stazione.
KLANGREGLER - Indicatori dei toni bassi (Chiave di FA) e dei toni acuti (Chiave di SOL).
Subito sotto troviamo la grande manopola del Volume, con loudness incorporato.
Sotto ancora troviamo le due manopole coassiali disposte orizzontalmente, che comandano rispettivamente i Toni Bassi ed i Toni Acuti.
Centralmente vediamo le scale delle bande AM su sfondo scuro (Onde Lunghe- Medie - Corte) e la scala della banda FM su fondo dorato.
FERROCEPTOR - Indicatore della posizione dell'antenna interna in ferrite. Tale antenna interna è utilizzata nelle bande OM ed OL. L'antenna interna va ruotata fino ad ottenere la sintonizzazione migliore.
Subito sotto troviamo la grande manopola della Sintonia Manuale, il cui movimento è molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.
Infine sotto ancora troviamo la manopola di Rotazione dell'Antenna in Ferrite.

Sotto le scale incontriamo una serie di 6 tasti. Cominciando da sinistra i tasti hanno le seguenti funzioni:
AUS - Spegnimento
TA - Giradischi/Ingresso ausiliario
LW - Onde Lunghe
MW - Onde Medie
KW - Onde Corte
UKW - FM

PHILIPS SATURN 653/4E/3D

LATO POSTERIORE

Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

Presa per registratore.

Ingresso giradischi.

Uscita per altoparlanti esterni.

Attenzione: Usare solo altoparlanti da 800 ohm

IL RESTAURO

LA CONSUETA BELLISSIMA NOTTURNA FINALE

PHILIPS SATURN 653/4E/3D